Thiene/Zugliano

Colto da malore muore a 27 anni: due comunità in lutto

Andrea Simeoni si è sentito male a casa. Giocava a basket nella squadra della Fulgor
Andrea Simeoni, 27 anni
Andrea Simeoni, 27 anni
Andrea Simeoni, 27 anni
Andrea Simeoni, 27 anni

Cordoglio tra le comunità di Thiene e Zugliano che piangono l'improvvisa e prematura scomparsa di Andrea Simeoni, 27enne residente al confine tra i due comuni, deceduto improvvisamente nei giorni scorsi a causa di un arresto cardiocircolatorio. Amici e conoscenti hanno dato l'ultimo saluto al giovane lunedì pomeriggio nella chiesa della Pentecoste della parrocchia di San Vincenzo, stretti nel dolore attorno ai genitori Enzo e Loretta, al fratello Stefano e a tutti i famigliari.

Grande appassionato di basket, Andrea faceva parte della Fulgor Thiene e, fino a circa un anno fa, si allenava con i suoi compagni nella palestra del patronato San Gaetano di via Santa Maria Maddalena. Uno sport che negli ultimi mesi non aveva più praticato a causa di un problema al ginocchio. Era a riposo per questo fastidio, ma oltre al dolore alla gamba non avrebbe manifestato nessun sintomo che potesse far presagire la tragedia avvenuta la scorsa settimana.

«Siamo vicini alla famiglia in questo momento di grande dolore: la perdita di un ragazzo così giovane è un dramma che mi lascia sgomento e che rattrista l'intera comunità», dichiara il sindaco di Thiene, Giampi Michelusi. Cordoglio anche da parte del primo cittadino di Zugliano, Sandro Maculan. «Manifestiamo la nostra vicinanza, scontata in questa triste circostanza, ma anche doppia. È una perdita tragica». Andrea è stato ricordato anche da tutti gli amici attraverso il consigliere comunale di Zugliano Marco Rossi. «È una notizia che ci ha distrutti. Andrea era una persona alla quale non potevi non voler bene. Riservato, ma che sapeva ascoltare. Mancherà a tutti». Al termine della cerimonia funebre la salma è stata tumulata nel cimitero di Thiene.  

Marco Billo