Marano Vicentino

Allarme topi alla materna. Bimbi a casa e scuola chiusa per la bonifica-bis

Non è la prima volta che accade alla scuola “Il Castello colorato”. Un primo intervento era già stato fatto.
La scuola dell'infanzia statale “Il Castello colorato” Santa Lucia a Marano
La scuola dell'infanzia statale “Il Castello colorato” Santa Lucia a Marano
La scuola dell'infanzia statale “Il Castello colorato” Santa Lucia a Marano
La scuola dell'infanzia statale “Il Castello colorato” Santa Lucia a Marano

Topi alla scuola dell'infanzia statale “Il Castello colorato” Santa Lucia e allarme da parte del personale scolastico. Ieri i genitori che potevano hanno portato a casa i figli, mentre gli altri bambini sono stati tenuti tutti insieme in una stanza e poi portati all’aperto. Oggi (venerdì 18 novembre) la materna resterà chiusa e l’Ulss farà tutte le verifiche del caso in vista di una bonifica. 

Non si tratta di un caso isolato 

A scuola è arrivato anche il sindaco Marco Guzzonato con il personale dell’azienda sanitaria. La situazione, purtroppo, non è nuova. Si era già presentata la settimana scorsa in due sezioni e il primo cittadino ha immediatamente fatto partire la disinfestazione che però, evidentemente, non ha trovato una soluzione definitiva. I topi di campagna sono tornati e ieri le insegnanti hanno chiesto alle mamme che avevano la possibilità di riportare a casa i bambini (con tutti gli zainetti). Oggi Guzzonato e l'Ulss 7 cercheranno di comprendere cosa sia accaduto e come poter risolvere il problema in maniera definitiva.

L'opposizione presenta un'interrogazione

Sull'argomento si è espresso con una interrogazione al primo cittadino il gruppo consiliare di opposizione “Noi di Marano”. I tre consiglieri Vanna Dalla Vecchia, Giulia Berto e Marta Zambon hanno chiesto al sindaco quali siano state le cause della presenza dei topi nella scuola e per quale motivo la prima derattizzazione non abbia risolto il problema. «Vorremmo anche essere messi a conoscenza di quali misure l'amministrazione comunale intenda adottare per prevenire in futuro queste spiacevoli situazioni e se le famiglie che usufruiscono di questo servizio comunale siano state tempestivamente informate sulle cause di quanto accaduto sulla durata della chiusura della scuola e sulle misure volte a garantire l'igiene degli ambienti della stessa», scrivono i consiglieri. 

La replica del sindaco Guzzonato

Alla minoranza ha già replicato il sindaco: «Come Comune ci siamo mossi immediatamente in supporto alla scuola dell'infanzia comunale mettendo a disposizione la ditta alla quale ci appoggiamo per le disinfestazioni. Per quanto fastidioso può capitare che piccoli roditori si introducano negli edifici per trovare riparo in questo periodo. La ditta ha posizionato gli strumenti opportuni per la disinfestazione e, di conseguenza, sono state isolate alcune aree dell'edificio. Domani (oggi per chi legge, ndr) andremo in sopralluogo, visto che comunque la scuola sarebbe stata vuota per l'adesione delle insegnanti ad uno sciopero, assieme al dirigente scolastico e al servizio igiene e sicurezza dell'Ulss 7 Pedemontana. In seguito ed in base alle indicazioni dell'azienda sanitaria stabiliremo quali saranno le modalità di sanificazione, che pur essendo a carico della scuola vogliamo supportare per risolvere il prima possibile il disagio, ed in che tempi queste operazioni avverranno». 

Sempre oggi il primo cittadino si è impegnato, assieme al dirigente, a dare opportuna comunicazione ai genitori. 

Silvia Dal Maso

Cliccando sul tasto “Abbonati” potrai sottoscrivere un abbonamento a Il Giornale di Vicenza e navigare sul sito senza accettare i cookie di profilazione.

Se preferisci invece continuare ad avere accesso gratuito a parte dei contenuti del sito, sostenendo comunque il lavoro dei giornalisti, tecnici e grafici de Il Giornale di Vicenza, accetta i cookie di profilazione cliccando "Accetta e continua": ti verranno mostrati annunci pubblicitari in linea con i tuoi interessi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Cookie Policy.

Abbonati