CHIUDI
CHIUDI

04.02.2020 Tags: Zugliano

Al buio lungo la strada stop alle segnalazioni

Sono stati aumentati i controlli serali da parte della polizia locale
Sono stati aumentati i controlli serali da parte della polizia locale

I ragazzini di 15-16 anni che a Zugliano attraversano la strada di sera al buio nel più completo pericolo sembrano essere solo un brutto ricordo. O per lo meno il loro “stupido” gioco per provare quel pizzico di adrenalina in più, la loro sfida con sé stessi e con gli altri, che nel recentissimo passato ha messo in pericolo la loro incolumità e quella degli automobilisti di passaggio sulle strade di Zugliano per il momento si è fermata. La speranza è che la roulette sia definitivamente cessata. Per sempre. Parola del sindaco Sandro Maculan che ammette, dopo la pubblicazione del nostro articolo, di non aver più ricevuto alcun tipo di segnalazione. Il primo cittadino cerca di smorzare un po' i toni di tutta questa storia. «I casi sono due. O questi ragazzini fanno qualche gioco strano, per nulla divertente, oppure può essere che si sia trattato solo di una casualità – spiega Maculan -. C'è infatti da sottolineare che nel tratto buio incriminato della strada che da Zugliano porta a Thiene, è stato posizionato un distributore automatico di bevande. Secondo me i ragazzini vanno lì a prendere la bibita e poi attraversano senza tanto pensare al pericolo in cui potrebbero imbattersi. Tra l'altro evidenzio, adesso non è più così, che in passato la ditta che ha installato questo distributore automatico è stata sanzionata due volte dalla polizia locale perché sono stati trovati dei ragazzini che bevevano birra e che l'avevano presa direttamente da quel distributore». Conclude «Tornando alle segnalazioni chiedo a chi scrive nei post dicendo che “è un gruppo già conosciuto per una serie di bravate compiute in paese che parlino”, che dicano a me o alle forze dell'ordine chi sono in modo che possiamo contattare le famiglie e fare un intervento serio». Il sindaco Sandro Maculan fa poi un nuovo richiamo alla responsabilità genitoriale e conferma che ha già chiesto alle pattuglie di polizia locale di prestare attenzione all'area e che da qualche giorno è aumentato il monitoraggio dell'intera zona. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Silvia Dal Maso
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1