CHIUDI
CHIUDI

04.04.2019

Emozioni off road Sfide e prove di abilità

Un momento del raduno nell’alta valle del Leogra. DAGLI ORTI
Un momento del raduno nell’alta valle del Leogra. DAGLI ORTI

Historic Club Schio e Boomerang Club 4*4 si sono riuniti per l’undicesimo raduno che da anni coinvolge decine di appassionati dei veicoli e tracciati off-road. La manifestazione nasce con lo scopo di riunire gli amanti di questa tipologia di veicolo e di far conoscere ed apprezzare le bellezze naturali del territorio. Per questa occasione è stata scelta l’alta valle del Leogra. I piloti si sono riuniti a Torrebelvicino in piazza Aldo Moro e sono partiti alla volta dei sentieri delle vallate circostanti. Ha partecipato una ventina di vetture, tra cui la veterana Jeep Willis che ha presenziato ad alcune rievocazioni del D-Day. Non sono mancate le celeberrime Fiat Campagnola e Panda 4*4, Jeep di varie epoche, inossidabili Land Rover Defender ed una recente Range Rover, le giapponesi Mitsubishi Pajero e Nissan Patrol ed una Renault R4. Agli equipaggi, provenienti per lo più dalla provincia di Vicenza, si sono aggiunti alcuni piloti arrivati dalle province di Venezia, Verona e Trento. Com’è nello stile di questi ritrovi, lungo il percorso si sono tenute prove di varia abilità, dai passaggi in sentieri stretti, ai tracciati con ostacoli, al test per segare una porzione di tronco con attrezzo in mano, alla valutazione del peso di un ceppo ligneo, fino all’identificazione e posizionamento, rispetto al road-book, di alcune riprese fotografiche. «Tra passaggi attraverso serene contrade quasi disabitate, passaggi tra boschi con alberi in fiore, nel mezzo di scorci unici, la mattinata ha regalato alla comitiva emozioni davvero uniche» è il commento degli organizzatori e proprio il buon esito della giornata e la bellezza degli scenari sono motivo per cominciare a pensare già a nuove edizioni. «Questo raduno - ricordano - è uno dei molti che l’Historic Club Schio promuove per diffondere sia la cultura dei veicoli d’epoca e la loro storia, sia la valorizzazione e bellezza del territorio vicentino». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Massimo Dagli Orti
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1