Schio/Piovene Rocchette

Un vicentino il più giovane vescovo al mondo

Christian Carlassare, 43 anni, nato a Schio ma originario di Piovene Rocchette, con fede maturata dai comboniani di Thiene, è stato nominato l’8 marzo da papa Francesco nuovo vescovo di Rumbek. Succede a Cesare Mazzolari, deceduto nel luglio 2011. Un legame, quello con il Sud Sudan, la terra di santa Giuseppina Bakhita, che a Schio visse, operò e morì, che appare fin dalla sua data di nascita. Christian è nato il 1 ottobre 1977 e il 1 ottobre 2000 Giovanni Paolo II proclamò santa “madre moretta” in piazza San Pietro .
Un cammino, quello del più giovane presule al mondo, secondo le prime indiscrezioni, partito da Thiene per passar poi agli studi filosofici alla facoltà teologica dell'Italia centrale di Firenze. Il noviziato lo svolge a Venegono Superiore. A Roma ottiene il baccalaureato in teologia alla Pontificia Università Gregoriana, nel 2003, e quello in missiologia alla Pontificia università urbaniana, nel 2004. Nel 2003 emette la professione solenne dei voti a Roma e poi parte per il Sudan del Sud, trova ospitalità nella parrocchia della Santissima Trinità, stato di Fangak, dove impara la lingua. In seguito è vicario parrocchiale, dal 2006 al 2007, e poi parroco della stessa parrocchia nello stato di Jonglei, dal 2007 al 2016.
Nella sua congregazione è membro del segretariato dell'animazione vocazionale e della formazione di base, dal 2011 al 2019; consigliere provinciale per il Sud Sudan, dal 2012 al 2019; segretario del consiglio provinciale, dal 2014 al 2016; vice-provinciale in Sud Sudan, dal 2017 al 2019; promotore delle vocazioni e direttore del corso di orientamento  a Moroyok, nei pressi di Giuba, dal 2017 al 2020. Poi la nomina a vicario generale della diocesi di Malakal. Ed ora è vescovo, nella patria di origine della santa venerata tanto là quanto a Schio, dove egli stesso nacque. 
 

Suggerimenti