CHIUDI
CHIUDI

26.01.2016 Tags: Piovene Rocchette

Ubriachi alla guida
incidenti e feriti
Due patenti ritirate

La Fiat Punto distrutta dopo il violento impatto sulla provinciale per CogolloGli altri veicoli coinvolti nell’incidente di domenica sera
La Fiat Punto distrutta dopo il violento impatto sulla provinciale per CogolloGli altri veicoli coinvolti nell’incidente di domenica sera

Si era messo al volante con un tasso alcolico quattro volte oltre il limite, ma alla prima curva si è schiantato contro altre due auto. È l’ultimo episodio di una serie negativa che dall’inizio dell’anno vede coinvolti ubriachi al volante. La polizia locale questo mese ha denunciato per guida in stato di ebbrezza un automobilista ogni tre giorni, con un’incidenza quadruplicata rispetto all’anno scorso.

CARAMBOLA. L’incidente è avvenuto alle 17.40 in via A. Rossi ed è stato rilevato da una pattuglia del distaccamento piovenese della polizia locale inaugurato il giorno precedente. A causarlo è stato un residente a Cogollo del Cengio, I. Z. di 50 anni, alla guida di una Fiat Punto. L’uomo, che in seguito risulterà avere un tasso alcolico nel sangue di 2,13 g/l, stava tornando verso casa quando sulla curva prima del ponte di Sant’Agata si è schiantato con la fiancata di una Seat Leon che stava rallentando per svoltare verso Velo D’Astico, quindi perdendo il controllo dell’auto ha invaso la corsia opposta schiantandosi contro una Ford Focus. La carambola ha causato gravi danni alle auto coinvolte, ma fortunatamente i coinvolti hanno riportato solamente ferite lievi.

IL FENOMENO. L’automobilista è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza, con il conseguente ritiro della patente e confisca del mezzo. Inoltre gli sono state elevate sanzioni per un migliaio di euro in totale. Si tratta purtroppo di un caso tutt’altro che isolato. Fino ad oggi, sono stati sette gli automobilisti deferiti alla procura di Vicenza per il medesimo reato dalla polizia locale Alto Vicentino (senza contare, quindi, le denunce partite da carabinieri e altre forze dell’ordine). In media, una ogni 3,5 giorni. Se si considera che l’anno scorso le denunce erano state 30, ovvero una ogni 12 giorni, si comprende la preoccupazione manifestata dal comando dei vigili per un fenomeno la cui incidenza è triplicata. L’ultima denuncia ha colpito un uomo di 68 anni di Arsiero che transitava in paese, in via Cartiera di Mezzo, alla guida di una Fiat Panda e con un tasso alcolico di 1,61 g/l.

I PRECEDENTI. Nei giorni scorsi un ragazzo di Faenza che aveva fatto uso di alcolici e stupefacenti è uscito di strada sul tornate di Priabona ed è finito in rianimazione in gravi condizioni. Pochi giorni prima un cittadino cinese ubriaco fradicio (2,5 g/l di tasso alcolico) era andato contro lo spartitraffico in via dell’Industria a Schio, zona Campagnola, devastando l’auto e abbattendo un lampione. Caso eclatante quello di un maranese di 34 anni, talmente brillo che dopo essere finito contro un muro, si è addormentato riverso sul sedile della sua Golf. La sveglia per lui è stata una denuncia.

Elia Cucovaz
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1