CHIUDI
CHIUDI

09.09.2019

Scuole rinnovate a Poleo e Ca’ Trenta

Serramenti rifatti con nuovi infissi  alla scuola primaria “Cipani” di PoleoA Ca’ Trenta la “Don Milani” con i pavimenti rinnovati
Serramenti rifatti con nuovi infissi alla scuola primaria “Cipani” di PoleoA Ca’ Trenta la “Don Milani” con i pavimenti rinnovati

A 48 ore dal suono della campanella due importanti scuole primarie della città si ripresentano con un look rifatto e più sicurezza. Operazioni che hanno riguardato principalmente due edifici scolastici: le “Cipani” di Poleo e le “Don Milani” di Ca’ Trenta, oggetto di interventi radicali a fronte di investimenti comunali notevoli inseriti nel bilancio di previsione 2019 che non sono ancora terminati, anche se quelli prioritari sono stati conclusi a tempo di record per garantire un avvio regolare delle lezioni, previste per mercoledì 11 settembre. CA’ TRENTA. Sono stati infatti ultimati in questi giorni i lavori di pavimentazione nella scuola primaria “Don Milani” di Ca' Trenta, in cui per i nuovi pavimenti sono stati usati linoleum al primo piano e un vinilico tipo parquet al piano terra, per un miglior isolamento dall'umidità. In tutto, 750 metri quadrati sostituiti, compresi quelli dei bagni dei bimbi al piano terra: in questo caso sono state messe in opera piastrelle ceramiche. Già affidati anche i lavori per il cambio dei serramenti, che saranno sostituiti entro la fine del 2019, grazie alle economie del progetto dell'anno scorso di rifacimento dell'impianto di riscaldamento. POLEO. Rimanendo in tema di serramenti, è stata ultimata la posa di nuovi infissi interni ed esterni alla scuola primaria “Cipani” di Poleo. Gli ultimi dettagli (porte delle aule, ingressi principali) sono in corso di ultimazione e per il primo giorno di scuola sono state installate anche le tende in tutte le aule. Tutti i lavori descritti erano previsti nel bilancio 2019 con una spesa di 120 mila euro sia per il progetto della pavimentazione che per quello dei serramenti. Nel primo caso i lavori sono stati assegnati all'impresa Biraschi srl di Verona, nel secondo all'impresa Gonzato Francesco & Figli di Cornedo. In entrambi i progetti i responsabili, rispettivamente del procedimento e del progetto e direzione lavoro sono il geometra Marino Stella e l'architetto Roberta Zanandrea, tecnici comunali. IL SINDACO. I cantieri ultimati in tempo utile raccolgono positivi segnali a palazzo Garbin: «Non posso che guardare con soddisfazione a questo progredire degli adeguamenti degli edifici scolastici - afferma il sindaco Valter Orsi luoghi in cui i nostri ragazzi e quanti si occupano della loro formazione trascorrono buona parte della giornata. Per questo la nostra bussola è sempre puntata nella direzione della sicurezza e del benessere di chi vive quotidianamente in questi spazi. Il bilancio di ogni anno ha sempre un occhio di riguardo in questo senso». L’ASSESSORE. «È un vero piacere e motivo di orgoglio aver iniziato il mio mandato amministrativo toccando con mano degli interventi concreti - commenta Katia De Munari assessore ai servizi educativi , una delle novità della giunta nominata in giugno. - Presto visiterò gli edifici scolastici per seguire di persona il completamento dei lavori in corso e i nuovi interventi da portare avanti con continuità». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

M.SAR.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1