CHIUDI
CHIUDI

11.09.2019

Scontro a 4, un ferito grave lungo la strada maledetta

Vigili del fuoco sul luogo dell’incidente di ieri mattinaUn’auto distrutta e i rilievi della polizia locale
Vigili del fuoco sul luogo dell’incidente di ieri mattinaUn’auto distrutta e i rilievi della polizia locale

Quattro veicoli coinvolti, altrettanti feriti, di cui uno grave, e un contatore del gas divelto. È il bilancio del grave incidente che ieri mattina a Santorso ha visto ancora una volta come teatro la provinciale 50, all'incrocio tra via Martiri della Libertà e via Stradelle, in un tratto ormai tristemente noto per il continuo susseguirsi di scontri. Questa volta, a restare coinvolti nella carambola sono stati un furgone e tre auto. Quattro persone sono sfinite in ospedale a Santorso, una in prognosi riservata , le altre con ferite di media gravità. In base alle ricostruzioni, intorno alle 7.30 la Fiat 500 condotta da un giovane di 25 anni sta procedendo verso Schio lungo via Martiri della Libertà. Improvvisamente, per cause in fase di accertamento, all'altezza di una curva la vettura entra in collisione con un Iveco Daily guidato da un uomo di 47, che procedeva in direzione contraria. Lo scontro dà luogo ad una paurosa carambola: in seguito all'urto, il furgone finisce nella carreggiata opposta, andando a colpire una Land Rover condotta da un uomo di 37 anni, rimasto illeso. Nel frattempo sopraggiunge, sempre in direzione Schio, la Golf guidata da un ragazzo di 25 anni, che si schianta contro la fiancata dell'autocarro. Entrambi i mezzi terminano la loro corsa contro una colonnina del gas di un'abitazione. I botti dei veicoli vengono uditi anche dai residenti delle case vicine. Subito scatta l'allarme e sul luogo dello schianto accorrono due ambulanze del Suem, i vigili del fuoco del distaccamento di Schio e gli agenti del consorzio di polizia locale Alto Vicentino. Il medico e gli infermieri del 118 prestano subito assistenza ai feriti: le loro condizioni, però, inducono i sanitari a disporre il trasferimento all'ospedale Alto Vicentino. Il conducente della 500 viene così caricato sull'autolettiga e trasportato, in gravi condizioni, al nosocomio. In ospedale vengono portati, con un codice di media gravità, anche due passeggeri dell'Iveco Daily e l'autista della Golf. Nel frattempo, i pompieri mettono in sicurezza i veicoli, provvedendo in più a tamponare la fuga di gas dal contatore, mentre i vigili urbani si occupano dei rilievi. Quel tratto di strada sta ormai diventando tristemente famoso per i continui incidenti. Il 13 luglio c’era stato uno schianto fra due mezzi, con tre persone finite in ospedale. Pochi giorni prima, un neopatentato di 18 anni era finito fuori strada dopo aver centrato un altro veicolo e aver sfondato il guard rail. Più di qualcuno, in paese, invoca provvedimenti, prima che si arrivino ad avere conseguenze più gravi. In tal senso, una raccolta firme è già stata presentata in Comune. «Abbiamo deciso di destinare delle risorse derivanti da un contributo provinciale ad un progetto orientato a ridurre la velocità in quel tratto – spiega il sindaco di Santorso Franco Balzi -. Si tratta di uno studio condiviso con Vi.Abilità. L'iter è in corso, entro il 31 ottobre verrà aggiudicata la gara, speriamo di concludere l'intervento entro la fine dell'anno». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Matteo Carollo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1