CHIUDI
CHIUDI

07.09.2019

Saetta manda in tilt treni e viabilità

Il passaggio a livello di viale dell’Industria bloccato a causa dei danni al sistema elettrico.  STUDIO STELLA
Il passaggio a livello di viale dell’Industria bloccato a causa dei danni al sistema elettrico. STUDIO STELLA

Un intero tratto della linea ferroviaria off limits, con problemi ai passaggi a livello a causa di una saetta che ha messo al buoi buona parte della città ieri mattina. IL PROBLEMA. Traffico ferroviario in tilt, ieri mattina, sulla linea Vicenza-Schio, a causa di un problema elettrico alla stazione scledense. Il forte temporale scoppiato nelle prime ore della mattinata ha mandato fuori uso i sistemi che governano la circolazione ferroviaria, con conseguenti disagi per i passeggeri, ma anche per il traffico veicolare nelle strade contermini: le sbarre chiuse per diversi minuti al passaggio a livello di via dell'Industria a Schio hanno provocato lunghe code di veicoli e pesanti rallentamenti dal punto di vista della circolazione sulle strade scledensi. I LAMPI. In base alle ricostruzioni, sono circa le 10 quando un violento fortunale si abbatte su Schio e sui centri vicini. Pioggia, lampi e tuoni, con forti raffiche di vento, spazzano il territorio. A farne le spese è la linea ferroviaria Schio-Vicenza, i cui sistemi elettrici nel tratto compreso tra la stazione della città laniera e quella thienese, vanno improvvisamente in tilt. I treni non arrivano più a Schio, mentre problemi si registrano anche per i passaggi a livello. Pesanti i disagi in particolare al passaggio di via dell'Industria, dove le sbarre sono rimaste bloccate per diversi minuti: le ripercussioni sono state naturalmente evidenti sul traffico, con la formazione di lunghe code di veicoli. I DISAGI. Molti automobilisti, all'oscuro del problema, si sono infuriati e hanno iniziato a suonare i clacson dei propri veicoli. L'origine dei problemi è stata in seguito individuata in una improvvisa interruzione della corrente elettrica, che ha avuto ripercussioni pesanti. Come spiega Rete ferroviaria italiana, intorno alle 10, a causa del temporale e delle scariche elettriche nell'atmosfera, la stazione di Schio si è disconnessa dalla rete elettrica, provocando un guasto al sistema di distanziamento dei treni e a quello dei passaggi a livello. In sostanza, l'interruzione dell'elettricità ha fatto saltare, nel tratto interessato, il sistema che governa la circolazione ferroviaria, con problemi ai semafori e ai segnali dislocati lungo i binari. Subito la circolazione tra Dueville e Schio è stata interrotta e proprio a Dueville è stato istituito il capolinea, più un servizio di autobus per accompagnare i passeggeri da questo punto fino alla città laniera. In tutto sono stati coinvolti dieci convogli. Nel frattempo, i tecnici di Rfi sono intervenuti per riparare il guasto, il quale è stato risolto intorno alle 14.30. La circolazione ferroviaria sulla linea è così ripresa regolarmente. Non sono mancate le proteste da parte dei viaggiatori; qualcuno ha lamentato il mancato avviso, alla partenza da Vicenza, del capolinea fissato a Dueville, senza possibilità di andare oltre.. IL BLACK OUT. Sempre in mattinata, il centro di Schio è stato interessato da un black out, legato al forte temporale. Il problema ha riguardato anche i semafori lungo le strade cittadine, i quali si sono spenti. Nel giro di un'ora la situazione è comunque tornata alla normalità. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Matteo Carollo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1