CHIUDI
CHIUDI

30.10.2019 Tags: Valli del Pasubio

Riapre il sentiero storico recuperato dagli studenti

Patrizia Laquidara
Patrizia Laquidara

Il sentiero secolare del Castello di Pieve torna a nuova vita grazie agli studenti dell’Itet Pasini e sarà inaugurato questo fine settimana con una serie di eventi a tema. E tra antiche rovine, grotte misteriose e passaggi segreti, la testimonial d’eccezione non poteva essere che “l’anguana” Patrizia Laquidara. Il taglio del nastro è fissato per domenica in piazza Santa Maria a Pieve alle 8.45, alla presenza delle autorità comunali e scolastiche, oltre che dei ragazzi. La data rientra anche nella programmazione della “ XVI Giornata nazionale del trekking urbano”. A seguire alle 9, 10, 11, 14.30 e 15.30 si terranno delle visite guidate gratuite (prenotazione in biblioteca) in cui a far da cicerone saranno 25 studenti del Pasini, che condurranno i gruppi illustrando i vari aspetti storici, ambientali e tecnologici del sito. Con loro ci saranno inoltre degli studiosi di storia locale. Il progetto di riqualificazione del sito è stato realizzato dall’Itet Pasini nell’arco di due anni nell’ambito dell’alternanza scuola lavoro e ha visto il coinvolgimento di circa un centinaio di studenti. Guidati dagli insegnanti hanno effettuato rilievi topografici, prodotto planimetrie, stabilito e realizzato piccoli interventi di consolidamento e ripristino ambientale, strutturale e messa in sicurezza, predisposto le nuove tabelle e il depliant informativo. Gli ultimi lavori sul campo sono stati effettuati in ottobre ed hanno riguardato l’esecuzione di piccole opere di scavo e getto di calcestruzzo per la posa delle bacheche oltre alla creazione di scalini utilizzando il legno presente in loco. Sabato alle 20.30 nell’antica Pieve è previsto l’evento “site specific” che vedrà protagonista la cantautrice Patrizia Laquidara con lo spettacolo “Ti ho vista ieri” che prende spunto dal suo omonimo libro pubblicato quest’anno. Ingresso libero. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Silvia Dal Ceredo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1