CHIUDI
CHIUDI

22.08.2019 Tags: Piovene Rocchette , maltempo , bomba d'acqua , allagamenti

Un altro nubifragio
Nuovi allagamenti
in case e sottopassi

I danni provocati dal violento acquazzone di fine luglio.(FOTO ARCHIVIO)
I danni provocati dal violento acquazzone di fine luglio.(FOTO ARCHIVIO)

PIOVENE. La pioggia che si trasforma in tempesta e l'acqua che, da benefica, diventa nemica. Il copione si è ripetuto a Piovene venti giorni dopo il nubifragio che, alla fine di luglio, ha devastato il paese sotto una colata di fango.

Questa volta però, nonostante il violento acquazzone che intorno alle 21 di ieri sera si è abbattuto su tutto il territorio comunale, i danni sono stati più contenuti.

 

Una decina le abitazioni in cui è stato necessario l'intervento dei vigili del fuoco di Schio per allagamenti anche di una ventina di centimetri di altezza, mentre altre dieci richieste di aiuto si sono risolte autonomamente poco prima delle 23, quando ha smesso di piovere.

 

A destare preoccupazione, oltre ai disagi in via Garibaldi, il sottopasso di via Maronaro, bloccato da un metro d'acqua. La zona è stata interdetta al traffico dapprima da alcuni cittadini, poi dai pompieri e infine dai carabinieri, fino al completo prosciugamento.

 

 

Puoi leggere anche

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1