CHIUDI
CHIUDI

24.10.2019

Sfondano il parabrezza per salvare il guidatore

Le condizioni dell’auto dopo la carambola nel fossato
Le condizioni dell’auto dopo la carambola nel fossato

Forse gli hanno salvato la vita ma di sicuro hanno compiuto un bel gesto che, a distanza di 24 ore, merita comunque di essere raccontato. L’altro pomeriggio, come descritto ieri nella cronaca, in via Schiri, un uomo di 55 anni, di origine straniera, residente ad Arsiero, stava procedendo al volante della propria Audi A3. Secondo le prime ricostruzioni, il guidatore ha perso il controllo del veicolo, finendo fuori strada. L'auto, carambolando più volte, è caduta nella scarpata a lato della carreggiata, terminando la propria corsa sul fondo del declivio. Alcuni testimoni hanno lanciato l'allarme e si è messa in moto la macchina dei soccorsi. Ad estrarlo dall’abitacolo e a consegnarlo alle cure dei sanitari del Suem sono stati i vigili del fuoco del distaccamento di Schio, ma non sono stati messi in evidenza adeguatamente i primi soccorsi prestati da due giovani che lavorano nella vicina Thermorossi: «Appena successo l'incidente sono scesi nella scarpata - racconta un testimone - e nell'attesa dei soccorsi con un estintore hanno sfondato il parabrezza dell'auto in bilico, permettendo così di far entrare dell'abitacolo ossigeno, in quanto il malcapitato era immerso nel gas degli airbag. Se non fosse stato per loro l'uomo rimaneva dentro per 40 minuti senza conoscenza. Così invece hanno permesso ai soccorritori di intervenire prima dell'arrivo dei vigili del fuoco». Le condizioni dell’uomo sono stabili ma potevano essere ben peggiori senza l’opera di questi due angeli della strada. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

M.SAR.
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1