CHIUDI
CHIUDI

02.04.2019

Occhino punta al bis con una nuova piazza

Tiziana Occhino nella piazza che conta di mettere a nuovo. FILOSOFO
Tiziana Occhino nella piazza che conta di mettere a nuovo. FILOSOFO

La convinzione di aver bene governato negli ultimi cinque anni; il forte desiderio di portare a compimento una serie di opere iniziate, e altre già finanziate; la volontà di non interrompere un lavoro a lungo termine, per dare continuità al progetto di rinascita del paese. Sono le motivazioni che hanno spinto Tiziana Occhino a ricandidarsi a sindaco per le prossime elezioni, sempre alla guida della lista “Sìamo Arsiero”. «Abbiamo confermato questo nome per la nostra civica – spiega la candidata – per riaffermare l’amore per Arsiero. La squadra è stata in parte rinnovata, con l’ingresso di nuove energie, sempre nell’ottica di mettersi al servizio della comunità, evitando ogni individualismo e personalismo. Squadra compatta, quindi, pronta ad iniziare un nuovo ciclo, per completare i molti interventi in atto e per realizzarne altri, sostenuti dall’arrivo di importanti finanziamenti». Fra tutti, Tiziana Occhino cita la rivisitazione, in termini di sicurezza, dell’incrocio della Vigneta; la riqualificazione urbanistica di Via Roma e della centrale Piazza Rossi; la sistemazione della strada d’accesso a La Pria; l’elettrificazione delle malghe; il recupero delle linee elettriche spezzate ai Fiorentini e degli alberi schiantati dalla bufera autunnale; il miglioramento delle malghe e delle strade di collegamento; il progetto, già finanziato, delle fattorie didattiche e le piccole imprese. «Ci stanno a cuore – aggiunge - le politiche sociali giovani e anziani, in cui contiamo sulla partecipazione di tante associazioni, che fanno capo alla Consulta che abbiamo creato». Nel programma figura poi la progettualità turistica. «Daremo continuità – annuncia Occhino – a iniziative di successo, quali la rassegna estiva e invernale “Suoni tra le malghe”, all’inedito “Festival della montagna”, all’info point e sito internet di promozione turistica con il logo SuPerMonti». Il pensiero corre alle prossime elezioni e alla probabile concorrenza di una compagine civica che riunisce le forze di centrodestra. «Un conto è vincerle – afferma – un altro è amministrare per cinque anni senza litigi e divisioni. Non vorremmo ricadere nella vecchia politica». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovanni Matteo Filosofo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1