CHIUDI
CHIUDI

24.12.2019

Perseguita
una famiglia
per 8 anni

Le telefonate e i messaggi erano continui
Le telefonate e i messaggi erano continui

Ha perseguitato un professionista di Schio, i suoi congiunti e i familiari dal 2010 al 2018. Un pressing asfissiante che le era costato le manette e una prima condanna per i fatti tra il 2010 e il 2011. Per le accuse relative al periodo 2012-2018 la donna di 59 anni, originaria della Calabria, ha risarcito simbolicamente i danni, si è scusata e le parti offese hanno ritirato le querele. Così l'imputata è stata prosciolta dal giudice. All'origine delle molestie un'amicizia degenerata tra le rispettive famiglie.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1