CHIUDI
CHIUDI

11.07.2019

Tunnel sequestrato Covepa all’attacco «Sindacati tardivi»

Il tunnel della Pedemontana
Il tunnel della Pedemontana

«Una presa di posizione tardiva e come sempre “a babbo morto”». Dopo l’accordo tra sindacati e azienda per la cassa integrazione per 81 dipendenti del lotto Malo-Cornedo della Pedemontana, il Covepa attacca le sigle Fillea Cgil, Filca Cisl e Feneal Uil. «Resta la comprensione per chi lotta per il proprio posto di lavoro – spiegano dal comitato -, ma consideriamo inconcepibile che a causa della condotta scriteriata di Sis qualcuno pensi di scaricare sull’Inps, ovvero sulla collettività, le aberrazioni del concessionario e del Terzo atto della convenzione di Zaia». Sempre in merito al cantiere, sotto sequestro, il Covepa specifica: «I lavoratori che rischiano di rimanere fermi vengano impiegati in altri lotti». E poi: «Gli edili delle tre sigle sindacali si sperticano nel dire che hanno i lavoratori dalla loro parte, salvo comunicare che mai avevano sentito di lavorazioni eseguite in modo pedestre e di forniture taroccate. O valgono poco come sindacalisti o non sono in grado di contrastare il condizionamento dell’azienda». Infine, sulle intercettazioni: «È gravissimo l’indugiare dei sindacati sul fatto che nessuno degli operai si sia rivolto loro dichiarando di temere per la propria incolumità - continua il Covepa -. Pretendono una conferma in pubblico di quanto riferito in privato? Questo atteggiamento è intimidatorio e tendenzioso, poiché stringerebbe in un angolo chi è stato intercettato, mettendo in evidenza che in pochi si sarebbero rivolti ai capi del cantiere e che si tratterebbe di impressioni personali». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

MA.CA.
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1