CHIUDI
CHIUDI

05.11.2019

Motori spenti nelle soste e stretta sulle stufe a legna

A Malo il Comune dichiara guerra all'inquinamento atmosferico con un'ordinanza per limitare le emissioni. Le misure antismog disposte con il nuovo provvedimento sono orientate a ridurre le concentrazioni di inquinanti nell'aria. Innanzitutto è stato istituito il divieto di utilizzare le stufe a legna, nelle abitazioni in cui sia presente una forma di riscaldamento alternativo. In più, è vietato tenere acceso i motori dei veicoli in sosta. Un'altra delle regole proibisce di bruciare ramaglie, erba ed altri residui vegetali, mentre in un altro punto dell'ordinanza si stabilisce di limitare la temperatura all'interno degli edifici. Le misure rimarranno in vigore anche per tutto l'inverno, fino al prossimo 21 marzo. Il provvedimento segue il bando lanciato sempre dal Comune per la sostituzione di stufe e caldaie inquinanti con dispositivi ad alta efficienza energetica. Una campagna di rilevazioni dell'Arpav, eseguita in paese, aveva fatto emergere concentrazioni rilevanti di pm10 nell'aria; secondo i tecnici, le polveri sarebbero originate soprattutto da caminetti e stufe alimentate con legna o pellet. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

MA.CA.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1