CHIUDI
CHIUDI

23.05.2019

Infiltrazioni d’acqua nella nuova scuola

La nuova sala mensa delle scuole “Rigotti”.  STUDIO STELLA
La nuova sala mensa delle scuole “Rigotti”. STUDIO STELLA

Scuola nuova di zecca, consegnata ad alunni ed insegnanti pochi mesi fa ma già con qualche problemino. Ci sono delle infiltrazioni d’acqua in alcuni ambienti interni. L’infiltrazione, a quanto emerso, è avvenuta in una zona che fa parte della prima ala, la prima ad essere costruita tanto che questa ala è rimasta con la guaina sul tetto scoperta per sei mesi alle intemperie in attesa del completamento di altri lavori ma, a quanto sostenuto dai tecnici, non si è mai verificata nessuna infiltrazione. Tuttavia, quando ci si è accorti dei primi fenomeni di sgocciolamento, il Comune ha provveduto ad incaricare una ditta specializzata che, tramite gas e fumi, ha verificato se potessero esserci perdite nella guaina, che non sono state rilevate. Si è così provveduto a togliere dal tetto il ghiaino e i pannelli fotovoltaici per verificare se vi fossero state forature inadeguate dalle quali poteva infiltrarsi l’acqua. Anche questi rilievi hanno dato esito negativo. La guaina ad oggi è a nudo e nonostante la pioggia dei giorni scorsi le infiltrazioni ora sono cessate. Ciò nonostante si approfitterà di questa circostanza ed oggi è previsto un sopralluogo dell’azienda milanese che ha effettuato la posa della guaina che farà ulteriori verifiche al fine di controllare eventuali altre infiltrazioni di umidità, anche in previsione di un pessimo fine settimana dal punto di vista metereologico e dei forti temporali estivi annunciati dai climatologi. Gli sgocciolamenti sono stati oggetto di polemiche da parte della minoranza: sarebbero la dimostrazione che la costruzione è stata precipitosa. In paese gira anche un componimento in rima sulle infiltrazioni. D’altronde il sindaco Paola Lain ha di recente manifestato soddisfazione per l’arrivo di 2 milioni e mezzo di euro dallo Stato che permettono di realizzare la terza ala a costo zero, con un avanzo addirittura da destinare ad altre opere. La terza ala consentirà di far rientrare anche le due classi di alunni ancora ospitate in altri edifici limitrofi. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

M.SAR.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1