CHIUDI
CHIUDI

11.10.2019

Cocktail di droghe Provoca incidente e va fuori di testa

Il veicolo finito nel fosso: il conducente era ubriaco
Il veicolo finito nel fosso: il conducente era ubriaco

Due incidenti con gli autisti sotto l'effetto di droghe e alcol. A Malo gli agenti della polizia locale hanno denunciato due persone sorprese alla guida in stato di alterazione. Nel primo episodio, un giovane è risultato positivo a oppiacei, cocaina e cannabinoidi ed è stato denunciato per guida sotto l'effetto di stupefacenti. Nel secondo caso, un moldavo guidava con un tasso alcolemico di 3,57 grammi per litro ed è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza. Ad entrambi sono state ritirate le patenti e sequestrati i veicoli. In base alle ricostruzioni dei vigili, intervenuti per i rilievi, M. F. D. M., 25 anni, di Castelgomberto, sta procedendo sulla provinciale 46 alla guida di una Citroen Berlingo, in direzione Vicenza. Prima della rotatoria all'incrocio con via Venezia e via Vittorio Veneto, per cause in fase di ricostruzione, il giovane tampona la Toyota Corolla condotta da M. F. D. T., 60 anni, di Malo, che sta viaggiando con il figlio di 33 anni. Sul luogo dell'incidente accorrono i vigili, ai quali il comportamento del guidatore della Citroen appare sospetto. Il giovane, ferito lievemente, prima chiede l'intervento di un'ambulanza, poi cambia idea e inizia ad allontanarsi. Raggiunto dai vigili, viene riportato sul luogo dell'incidente; qui, inizia a buttarsi a terra, proferendo parole irripetibili. Arriva quindi un'ambulanza del Suem, che porta il ragazzo all'ospedale di Santorso. Per lui la prognosi è di tre giorni; gli esami, confermati dal Cor di Borgo Roma, a Verona, hanno evidenziato la positività alle tre sostanze. Nel secondo episodio, A. F., moldavo di 48 anni, di Carrè, sta guidando la sua Ford Fiesta lungo via Vittorio Veneto, in direzione Thiene; all'altezza di via Lapeo, perde il controllo dell'auto e finisce nel fossato che costeggia la carreggiata. L'immigrato viene soccorso da un'ambulanza del 118, che lo porta all'ospedale Alto Vicentino, dove gli viene riscontrato un tasso alcolemico di 3,57 grammi per litro, sempre confermato dal centro per la medicina legale di Verona. Anche in questo caso, i vigili di Malo si sono occupati dei rilievi e degli accertamenti. «Aumenteremo i controlli per il rispetto dei limiti di velocità e contro la guida sotto l'effetto di alcol e stupefacenti, anche con posti di blocco – commenta l'assessore alla sicurezza Moreno Marsetti -. Chiedo ai cittadini di segnalare eventuali auto che procedano in maniera irregolare, nonché la presenza di persone o vetture “sospette”, a contrasto degli episodi di microcriminalità». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Matteo Carollo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1