CHIUDI
CHIUDI

06.09.2019

A Leguzzano la sagra salta a causa di dissidi

Folla alla sagra di Leguzzano.  B.C.
Folla alla sagra di Leguzzano. B.C.

A Leguzzano salta l’edizione 2019 della storica Sagra del Rosario, in programma la seconda domenica di settembre. Un addio, come è già successo con la Festa d’estate che si teneva a luglio, o solo un arrivederci al prossimo anno? La spiacevole notizia, del tutto inattesa, si è subito sparsa in paese sollevando più di qualche interrogativo sull’annullamento di un appuntamento molto atteso e sentito. Dalle indiscrezioni trapelate in questi giorni la cancellazione dei festeggiamenti sarebbe dovuta al fatto che all’interno del gruppo promotore ci sono state delle frizioni e delle incomprensioni che hanno convinto i suoi componenti a rinunciare. «Ci siamo presi un anno sabbatico – si limita a dire il portavoce del comitato Roberto Gonzo -!» Ci si augura che la stessa cosa non accada quanto arriverà il momento di organizzare il Presepio vivente e la festa della Befana, gli ultimi due eventi ormai rimasti in calendario. Fin dalla metà del 1800, alla terza domenica di ottobre, a Leguzzano veniva proposta l’antica Sagra dei tordi. Nessun spiedo di volatili ma solo denominazione laica, ispirata al fatto che in quella stagione avviene il passaggio dei tordi di migrazione, di quella che in realtà è da sempre la Sagra del Rosario. Negli anni ’70, forse un po’ dimenticata, la festa ha conosciuto un periodo di crisi. Dal 1985 un dinamico comitato promotore l’ha riproposta con notevole successo. Momento centrale dei festeggiamenti è sempre stata la storica processione con la statua della Madonna del Rosario, contornata da un ricco programma di iniziative tra cui gare ciclistiche, mostre, musica, giochi popolari, lotteria, lancio della mongolfiera ma soprattutto l’allestimento dei rinomati stand gastronomici con specialità tipiche. Dal 1993, confidando nelle migliori condizioni climatiche, la sagra è stata anticipata alla seconda domenica di settembre e si è svolta regolarmente fino allo scorso anno. Nel 2010 c’è stata l’inaugurazione delle strutture fisse, dotate di alcuni servizi e cucina attrezzata, installate al campo sportivo che sorge vicino alla chiesetta di S. Valentino ed utilizzate in occasione di eventi e manifestazioni promosse dalla piccola ma vivace comunità di Leguzzano. Tra le varie opere realizzate grazie al ricavato dei festeggiamenti e all’impegno dei volontari del comitato sagra e della parrocchia ricordiamo la ristrutturazione della vecchia canonica che ospita gruppi scout e parrocchiali provenienti da tutta la Regione, il consolidamento delle mura di contenimento della chiesa che stavano cedendo a causa delle infiltrazioni d’acqua e lo smottamento del terreno, l’acquisto del terreno e altro. Ora queste risorse da investire verranno a mancare. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Bruno Cogo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1