CHIUDI
CHIUDI

20.01.2020 Tags: Santorso

Le campane restaurate ritornano a rintoccare

Rintocchi a festa per le campane della chiesetta di Sant’Antonio a Santorso tornate a nuova vita dopo il restauro. Dopo mesi di silenzio, nel giorno di Sant’Antonio abate, il campanile della chiesa di via Stamperia ha nuovamente scandito il mezzogiorno annunciando così alla comunità orisiana e in particolare della zona del Timonchio il termine dei lavori di restauro che da tempo lo interessavano. La volontà di preservare il campanile della chiesetta ricostruita su progetto di Ottone Calderari alla fine del '700 e aperta al culto nel 1865 con Don Vito Nicoletti, si è tradotta in un concreto impegno da parte della parrocchia e del suo parroco, don Ernesto Zampieri, condiviso e sostenuto anche dall’amministrazione comunale con un progetto di recupero e valorizzazione autorizzato dalla Soprintendenza e realizzato in questi mesi per la torre campanaria dalla ditta Arcart Srl e per il ripristino delle campane dalla ditta Elettrogiolly. Il suono delle campane, tornato a scandire i ritmi del paese, ha richiamato a tempi antichi e a modi di fare comunità ancora vivi. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

S.P.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1