Arsiero

Latitante da un anno: cambia nome ma viene riconosciuto e arrestato

Un nuovo nome e dei nuovi documenti. Forse pensava sarebbe bastato questo per continuare ad aggirarsi indisturbato nel Vicentino. Ma il suo volto, ben noto alle forze dell'ordine, non è passato inosservato e così, dopo un anno di latitanza, per Dragan Marinkovic, serbo di 55 anni residente ad Arsiero, sono scattate le manette.

Una pattuglia dei carabinieri lo ha notato mentre si aggirava proprio ad Arsiero. I militari, che lo conoscono bene, lo hanno subito fermato. Il 55enne, irrintracciabile sino ad oggi, era ricercato da circa un anno per l’applicazione di un provvedimento con il quale il tribunale di Verona ne stabiliva la carcerazione in esecuzione di pena detentiva di 2 anni e 11 mesi per furto aggravato commesso nel 2007. 

Alla richiesta dei carabinieri di seguirli in caserma, Marinkovic si è detto estraneo ai fatti, presentando documenti stranieri recanti il nome Aleksandar Jovanovic. In seguito agli accertamenti, è emerso che l'uomo aveva regolarmente cambiato il proprio nome all’anagrafe serba, ma la comparazione con le impronte digitali presenti nella banca dati ha confermato che si trattasse della stessa persona ricercata dai carabinieri. Il 55enne è stato quindi arrestato e portato in carcere a Vicenza.