Schio

La città dice
addio a Gino
re delle palestre

.
Un’immagine recente di Gino Ceccato, morto a 81 anni
Un’immagine recente di Gino Ceccato, morto a 81 anni

Se n’è andato il re delle palestre Gino Ceccato, 81 anni. Lascia i figli Alberto e Massimo e una città di amici. Un grande uomo, che ha sicuramente lasciato il segno nella cittadina scledense. Un pioniere che ha cresciuto generazioni di ragazzi, senza mai mollare, fino all'ultimo. Una persona di ispirazione per molti che hanno sposato la sua stessa filosofia di vita. 

Ha iniziato, agli albori, con la ginnastica artistica, membro di una squadra della Fortitudo, negli anni ‘50 ha vinto un'importante gara nazionale a Firenze che lo ha portato poi a continuare con l’atletica leggera, con il lancio del martello, del peso e del disco, seguito dall’olimpionico Mario Lanzi come tecnico. Ha frequentato la capitale, come sportivo, comparendo anche sul secondo numero della rivista Cultura Fisica nel 1957. Ha partecipato a Mister Cinema e stava per ottenere un ruolo minore come centurione nel film dai tanti Oscar “Ben Hur”, ruolo andato a Giuliano Gemma. Tra gli anni '70 e '80 è stato anche consigliere comunale a Schio come indipendente tra le file del Partito Comunista.  Il funerale sarà officiato domani alle 16 nel parco di palazzo Boschetti. Saranno raccolti fondi per un istituto oncologico.