CHIUDI
CHIUDI

15.12.2019

Lotta contro i furti Il Grande fratello approda in collina

Uno dei varchi elettronici già installati nel territorio isolano.  MA.CA.
Uno dei varchi elettronici già installati nel territorio isolano. MA.CA.

Un giro di vite per evitare l'ingresso e il passaggio di malintenzionati in paese. Dopo i furti e le incursioni nelle abitazioni del territorio, e in locali pubblici come il Birrone e il Mada Caffè, il Comune di Isola decide di puntare sulla prevenzione con l'installazione di nuovi varchi per il controllo dei veicoli alle porte del paese. Con una novità: questa volta, le telecamere del sistema Targa System controlleranno il passaggio dei veicoli anche in collina. L'installazione dei nuovi occhi elettronici è infatti prevista anche ad Ignago, sulle colline del territorio comunale, oltre che a Castelnovo. Le nuove telecamere intelligenti, in grado di riconoscere i numeri di targa e interrogare in tempo reale un database, vanno così ad aggiungersi ai quattro varchi già esistenti a presidio del paese; il progetto è stato commissionato dalla polizia locale dell'Unione e finanziato dal Comune isolano con uno stanziamento di 40 mila euro. «L'idea è quella di chiudere il cerchio, cioè di fare in modo che tutte le auto in entrata nel territorio dell'Unione dei Comuni siano controllate – spiega l'assessore alla sicurezza di Isola Nicolas Cazzola -. Ci siamo accorti che gli unici punti da cui potrebbero entrare persone poco raccomandabili sono localizzati in collina. A Monteviale c'è già un varco, sempre gestito dalla polizia locale, ma in collina non c'è nulla, Così, andremo a coprire anche quest'area». Le telecamere Targa System, leggendo le targhe dei veicoli, sono in grado di accertare in tempo reale se un mezzo è dotato di regolare copertura assicurativa, se la revisione è stata eseguita oppure se il veicolo stesso è oggetto di furto. In caso di irregolarità, il passaggio viene subito segnalato ai vigili urbani, i quali possono entrare in azione. In questo modo, è possibile individuare le auto, spesso rubate, utilizzate dai ladri per i raid nelle abitazioni del territorio. In più, sapere se un veicolo è assicurato e se è in regola o meno con la revisione permette di garantire in maniera ancora più efficiente la sicurezza stradale. Il Comune punta anche sulla videosorveglianza in paese: una nuova telecamera sarà installata in piazza Libertà, di fronte alle scuole elementari, andando così ad aggiungersi ai 13 occhi elettronici già in funzione. Sempre il Comune ha chiesto ai carabinieri della stazione di Malo e alla polizia locale di rafforzare i controlli sul territorio, mentre è allo studio l'istituzione dei controlli di vicinato, per i quali l'Amministrazione sta attendendo disposizioni dalla prefettura. L'attenzione dunque è massima soprattutto sul fronte dei furti in casa, fenomeno che come ogni anno è tornato ad interessare la zona. Tra Isola e Malo si sono infatti registrati due nuovi raid in altrettante abitazioni. Il modus operandi dei banditi è sempre lo stesso: attendono il tardo pomeriggio, quando cala il buio e i padroni di casa sono ancora al lavoro oppure sono usciti per spese o commissioni. Quindi, forzano una porta, una finestra, oppure rompono un vetro, entrano in casa e arraffano le prime cose che capitano loro a tiro. Alla fine, fuggono via con monili, gioielli, pochi contanti. Sugli episodi stanno indagando i carabinieri della compagnia di Schio. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Matteo Carollo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1