CHIUDI
CHIUDI

07.03.2019

Fattoria senza corrente per tre anni

Michele Zenere mostra i documenti e l’allacciamento elettrico effettuato ieri.   ZILLIKENZenere fra la socia Valentina Polato e la moglie Giulia.  K.Z.
Michele Zenere mostra i documenti e l’allacciamento elettrico effettuato ieri. ZILLIKENZenere fra la socia Valentina Polato e la moglie Giulia. K.Z.

Dopo tre anni di attesa, basta un’ora per attivare la linea elettrica. E se (quasi) trent’anni fa era una telefonata ad allungare la vita a Massimo Lopez nell’arci-noto spot televisivo della Sip, nel 2019 serve una email inviata in copia agli indirizzi degli organi di informazione, Gabibbo e Iene comprese, per oliare la macchina degli ingranaggi e sbloccare una pratica ferma da 36 mesi. Dal canto suo, Enel precisa: «Si tratta di tempi tecnici anche imputabili a lavori che sarebbero stati a carico del cliente». LA DENUNCIA. Michele Zenere, vicentino di 37 anni residente a Caldogno, con la cognata Valentina Polato, ha scelto Isola Vicentina per avviare un’attività agricola che ospiterà un maxi capannone su un’area da 7 mila metri quadrati che ospiterà 100 mila galline per un allevamento a terra che farà capo ad Amadori. L’area interessata è nella zona di Santa Maria Celeste. Per questo enorme cantiere, l’Enel ha effettuato un primo sopralluogo che sarebbe stato propedeutico all’allacciamento elettrico il 16 dicembre... del 2016. Nei giorni scorsi dopo l’ennesimo inutile sollecito inviato all’azienda che si occupa della gestione della rete elettrica, Zenere non ci ha visto più e si è messo al computer per inviare poche righe che però, a quanto pare, hanno fatto più di decine di telefonate e messaggi di posta certificata. Differenze con gli altri tentativi? Una sicuramente: in questo caso, tra gli indirizzi erano presenti quelli degli organi di informazione. «Sto avviando un’attività agricola a Isola vicentina e da ormai tre anni che richiedo un allaccio Enel ma Enel Distribuzione non è in grado di fornirlo - le poche righe -. Continuo a scrivere mail e pec per chiedere spiegazioni ma nessuno mi risponde», si limita a riferire il 37enne che poi elenca nomi e cognomi di tutte le persone coinvolte in questo lungo processo. «È almeno da novembre di quest’anno che, dopo aver acquistato un generatore lo porto in cantiere le mattina e lo riporto a casa la sera perché ho paura che me lo rubino - ha concluso Zenere, con l’allacciamento ormai completato-. Non è possibile che per un lavoro da tre settimane servano tre anni di burocrazia». L’ENEL. E-Distribuzione, la società del gruppo Enel che gestisce la rete elettrica di media e bassa tensione, fa sapere che «sebbene sul lotto di terreno di Zenere non sia ancora presente l’immobile per cui è stata richiesta la connessione, la fornitura del cliente è stata allacciata il giorno 5 marzo 2019. Per quanto riguarda le tempistiche, l’azienda precisa che è stato innanzitutto necessario ottenere le autorizzazioni per la realizzazione dei lavori, di tipo complesso, con l’interessamento di alcune proprietà private per la stipula delle relative servitù per il transito della linea. Solo successivamente, E-Distribuzione ha potuto realizzare le opere di propria competenza, completate lo scorso 14 febbraio. Tuttavia, per ragioni di sicurezza, non è stato possibile energizzare la fornitura fino al completamento dell’impianto elettrico di competenza del cliente, ultimato pochi giorni fa come appreso da E-Distribuzione a seguito del contatto odierno con il signor Zenere». Ieri, quindi, un definitivo incontro tra le parti. Un incontro di chiarimento. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Karl Zilliken
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1