CHIUDI
CHIUDI

08.06.2019

Giunta Orsi, tre debutti E il vicesindaco è donna

La nuova giunta comunale presentata ieri mattina dal sindaco Valter Orsi.  FOTO DONOVAN CISCATO
La nuova giunta comunale presentata ieri mattina dal sindaco Valter Orsi. FOTO DONOVAN CISCATO

È Katia De Munari l’assessore a sorpresa uscito dal cilindro del sindaco. Per il resto, la nuova giunta rispecchia quanto da noi anticipato la settimana scorsa: ai confermati Barbara Corzato, Cristina Marigo, Aldo Munarini e Sergio Rossi, si aggiungono i nomi di Matteo Trambaiolo e di Alessandro Maculan. Manca quello di una donna a comporre le quote rosa, ed è quello della De Munari, 42 anni, chiamata a seguire i servizi educativi e il Campus, materie di cui ha competenza in quanto genitore attivo nei comitati scolastici. La grossa novità, da noi comunque svelata in anticipo, è che Schio avrà il primo vicesindaco donna, Cristina Marigo, che si occuperà ancora delle politiche sociali diventando il braccio destro del primo cittadino: «Non l’ho scelta in quanto donna ma per le sue capacità con cui sono certo assolverà al suo nuovo ruolo». Qualche sorpresa semmai c’è nelle deleghe, visto che Corzato, alle politiche giovanili aggiunge cultura e promozione del territorio. Se ci passate la ripetizione, una promozione sul campo per la più giovane del lotto con i suoi 29 anni. Munarini, 55 anni, si tiene lo sport, Rossi, il decano del gruppo con i suoi 62 anni, l’urbanistica e i lavori pubblici, Trambaiolo, 51 anni, bilancio e tributi. Maculan, dopo un quinquennio da capogruppo di “Noi cittadini”, forte delle oltre 300 preferenze ricevute e dei suoi 31 anni, si occuperà di ambiente, politiche collinari e rurali. Simpatico lo scambio di testimone a baci fra i tre assessori uscenti, Anna Donà, Roberto Polga e Sergio Stefenello, e i loro successori. «Hanno scelto loro di lasciare, dandomi la piena disponibilità a collaborare con i nuovi», ha spiegato Orsi, sottintendendo che li avrebbe confermati volentieri. Semmai ci sarà un potenziamento del ruolo di alcuni consiglieri comunali, che avranno deleghe per progetti speciali sul territorio: «Già alla prima seduta consiliare operativa di luglio comunicherò queste scelte», ha affermato Orsi. Intanto venerdì 14 giugno alle 18,30 c’è il debutto ufficiale della ricomposta assemblea consiliare, con i quattro subentri agli assessori eletti che lasceranno l’incarico di consigliere, tutti relativi alla lista civica “Noi cittadini”, vera trionfatrice della kermesse elettorale. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Mauro Sartori
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1