Schio

Giovani film-maker
primi al concorso
sulle adozioni

SCHIO. I giovani film-maker dell'Ipsia Garbin crescono e si aggiudicano il primo posto al concorso nazionale “L'adozione tra i banchi di scuola”. 
La terza edizione della manifestazione, nata con l’obiettivo di favorire una migliore cultura dell’adozione e una vera conoscenza delle caratteristiche della famiglia adottiva, è giunta al termine proclamando come vincitori gli studenti della classe 2BS indirizzo socio-sanitario dell'istituto professionale scledense. “Il video realizzato dai ragazzi ha convinto la giuria con il suo messaggio semplice ma profondo e diretto- spiega la preside Marina Maino- Un ringraziamento particolare va ai docenti Annalisa Maule Annalisa e Alessandro Carai. Non è sempre così semplice condurre un gruppo di adolescenti alla realizzazione di un prodotto, ma loro ci sono egregiamente riusciti”. “Il merito va alla 2 BS- conclude la professoressa Maule- ma niente sarebbe stato possibile senza l’intervento di Tommaso De Tomi (4 AM), Veronica Pumilia (4 Ccp), Christian Gasparoni e Nicola Rabito (4 AM), Luca Cencherle e Said Akil (4 Emt) che con la loro motivazione e la loro guida esperta hanno saputo dirigere il gruppo in modo davvero professionale”. La scuola sarà premiata con una stampante 3D.  

PANIZZONS

Cliccando sul tasto “Abbonati” potrai sottoscrivere un abbonamento a Il Giornale di Vicenza e navigare sul sito senza accettare i cookie di profilazione.

Se preferisci invece continuare ad avere accesso gratuito a parte dei contenuti del sito, sostenendo comunque il lavoro dei giornalisti, tecnici e grafici de Il Giornale di Vicenza, accetta i cookie di profilazione cliccando "Accetta e continua": ti verranno mostrati annunci pubblicitari in linea con i tuoi interessi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Cookie Policy.

Abbonati