San Vito di Leguzzano

Giallo sul corpo
nella fontana
di una villa

.
Pompieri e militari dell’Arma davanti al cancello dell’abitazione
Pompieri e militari dell’Arma davanti al cancello dell’abitazione

La testa e il busto dentro la fontana, sotto 30 centimetri d’acqua, e i piedi fuori. È stato trovato così, nel giardino di una villa, il corpo senza vita di un 75enne. Come ci sia finito dentro, in una proprietà privata altrui, per ora nessuno lo sa con certezza. I carabinieri, giunti in forze anche con il nucleo investigativo, hanno avviato un’indagine a tutto campo coordinata dal sostituto procuratore Carunchio, che si è precipitata personalmente sul luogo del ritrovamento per cercare di chiarire l’accaduto. L’uomo potrebbe essere scivolato e rimasto vittima di un incidente o di un malore, ma non sono escluse altre ipotesi, nemmeno il possibile ruolo di terzi. Al momento, questa è una morte che si tinge di giallo.

 

L’allarme è scattato ieri intorno alle 16. A lanciarlo è stato Giovanni Anzolin, nella cui proprietà è stato trovato il cadavere. La casa, con un grande giardino e una vasca abbellita da sculture che sorge appena varcato il grande cancello d’ingresso, si trova in via Martiri della Libertà, il tratto di Provinciale che collega San Vito di Leguzzano a Malo, un tratto di grande passaggio.

# Sposta il focus sul parent