CHIUDI
CHIUDI

07.01.2020 Tags: Schio , Paolo Parise , Pina , cucciolata

Cucciolata
per il padrone
defunto

Il primo giorno di primavera dello scorso anno divenne quello del grande inverno per Paolo Parise, 54 anni, professione giardiniere, che si accasciò al suolo a mezzogiorno tra via Campagnola e viale dell’Industria, zona PalaRomare a Schio, davanti alla pesa pubblica. L'uomo fu stroncato da un malore improvviso mentre era a passeggio con l’inseparabile Pina, raro esemplare di bassotto tigrato. I sanitari tentarono di tutto per rianimare l’uomo, che risiedeva in via Dalla Pozza, in centro storico, ma non ci fu nulla da fare.

 

La cagnolina sparì nel nulla, si susseguirono gli appelli per ritrovarla, emendo fosse finita in mani criminali ma fu trovata e portata a casa da un amico. Ora, nel giorno in cui il suo adorato padrone avrebbe compiuto 55 anni, ovvero giovedì 2 gennaio, ha messo alla luce sei cuccioli. Il cerchio della vita di disneyana memoria che si chiude, anche se come protagonista qui non c’è un leone ma una “piccola tigre”. «L’unico maschietto nato porterà il nome di Paolo, in ricordo del suo amato padrone da cui non si separava mai» ci raccontano Mauro e Giulia, che hanno accolto nella loro casa la cagnolina.

Mauro Sartori e Rubina Tognazzi
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1