Schio

Contagi in sei classi, chiusa una scuola primaria

Un'intera scuola chiusa per Covid. È quanto accaduto a Schio, all'istituto "Maddalena di Canossa", dove da oggi sono sospese le lezioni. Il Servizio di igiene e sanità pubblica dell'Ulss 7 Pedemontana, d'intesa con l'Amministrazione comunale e il dirigente scolastico, ha disposto la chiusura della primaria per cercare di arginare la diffusione del contagio tra gli alunni. Le prime positività erano state riscontrate il 10 novembre scorso, fino ad arrivare alla situazione odierna, che vede 6 classi su 10 con alunni positivi. In una settima classe era stato inizialmente riscontrato un caso sospetto che alla fine, però, si è rivelato negativo. L'Ulss ha comunque deciso per la chiusura della scuola e i 217 alunni, da oggi, saranno dunque a casa dalle lezioni. Per sabato sono stati programmati i tamponi molecolari per tutti i bambini; per gli alunni è stata disposta la misura dell'isolamento in via preventiva. Un analogo provvedimento riguarda gli insegnanti che hanno avuto contatti con le classi.

«Abbiamo deciso di chiudere la scuola perché i contatti stretti sono stati importanti, sia nel cortile della ricreazione sia negli spazi dove gli alunni mangiavano - spiega il direttore del dipartimento di prevenzione dell'Ulss 7 Pedemontana Liviano Vianello -. Lasciando aperto l'istituto, il rischio era che i soggetti che si stanno positivizzando potessero contagiare gli altri, per poi trasmettere il contagio anche a casa. Di solito non si arriva alla chiusura, ma la decisione è stata presa dopo aver assistito alla rapidità dell'evoluzione della situazione».

Di qui la decisione, inusuale secondo le procedure dell'ultimo periodo, in cui eventualmente si disponeva la sospensione delle lezioni solo per la classe nella quale fosse stato riscontrato un caso di positività al Sars Cov 2. Sono proprio le scuole primarie e dell'infanzia quelle più interessate, in questi giorni, dai contagi Covid; in queste sedi, frequentati da bambini più piccoli, è difficile d'altronde far rispettare rigidamente le misure anti contagio, specialmente in momenti come la ricreazione, durante i quali gli alunni si incontrano e giocano assieme. Secondo i dati forniti ieri dall'Ulss 7 Pedemontana, le scuole nelle quali è stato registrato almeno un alunno positivo sono 89, di cui 40 nel distretto Bassanese, 49 in quello Alto Vicentino. In 19 scuole sono stati individuati invece dei focolai, cioè la presenza di più di un alunno positivo: si tratta di 7 istituti del Bassanese e 12 dell'Alto Vicentino. Meno colpite dal contagio le scuole superiori, dove diversi studenti si sono sottoposti alla vaccinazione anti Covid.

 

Matteo Carollo