Malo

Cade da un albero di ciliegio, è gravissimo in rianimazione

Cade dalla scala, mentre raccoglie ciliegie e viene soccorso da un vicino e alcuni ciclisti che l’hanno vede a terra privo di sensi. Ora è ricoverato in gravi condizioni all’ospedale di Vicenza. Il fatto è accaduto martedì, poco prima delle 18, in via Ca’ Crosara 107. L’uomo, Augusto Golo, classe 1945, volto noto di Malo, è stato subito trasferito e ricoverato in rianimazione al San Bortolo, in condizioni critiche. «Mio padre è molto grave – le poche parole del figlio Claudio, 35 anni - è caduto dalla scala e ha battuto forte la testa».
Le condizioni sono disperate per l’imprenditore maladense, titolare dell’azienda agricola Grisotto e Golo, che produce e vende dolci da forno della tradizione Veneta, utilizzando prodotti a metro zero della propria attività.
«L’ho visto steso a terra con gli occhi chiusi e sangue che usciva dall’orecchio e dalla bocca. Sembrava morto» racconta Loris Mantiero, il vicino che l’ha soccorso. L’uomo è precipitato da circa tre metri cadendo di schiena e battendo forte la testa sull’asfalto. Mantiero, che aveva il telefono scarico, ha chiesto aiuto ad alcuni passanti. Nel frattempo si sono fermato anche dei ciclisti che hanno tenuto lontano le auto. 
Poco dopo le 18 è arrivata l’ambulanza del Suem che lo ha trasportato, in codice rosso, al pronto soccorso di Vicenza, dove si trova ricoverato in prognosi riservata. «Ho passato la domenica con lui – racconta il sindaco Moreno Marsetti – alla fiera di Santa Croce. Era in piazza con il suo banchetto delle focacce, mentre io ero con gli animali poco distante. Una persona molto conosciuta e benvoluta, sempre disponibile e partecipe in tutte le iniziative». Un uomo attivo e appassionato della sua azienda agricola con due figli anche loro impegnati nel settore agricolo. «Augusto gira sempre molti mercatini – continua il sindaco - domenica, siccome in piazza non c’era musica, ha preso la sua radio e l’ha accesa su radio campagnola, rallegrando la giornata nostra e dei passanti. A fine giornata mi ha fatto anche recapitare una delle sue focacce».
Una persona d’altri tempi, sempre indaffarata ed impegnata. Una caduta accidentale, un fatto non straordinario, “stagionale”, visto che infortuni di questo tipo sono tanti in questo periodo, ma che sta preoccupando la famiglia e tutte le persone che lo conoscono. Una normale raccolta di ciliegie dall’albero, nel campo di casa, un gesto di quotidiana normalità per un uomo sempre attivo nella sua azienda agricola, trasformato in pochi secondi in una tragedia. In via Ca’ Crosara, oltre all’ambulanza dell’ospedale di Santorso, sono intervenute anche le forze dell’ordine per cercare di ricostruire l’accaduto. 
Augusto Golo sta ora combattendo per la vita, in condizioni critiche. 

Rubina Tognazzi