CHIUDI
CHIUDI

09.11.2019

Arriva la truffa
del profumo
che stordisce

La parrucchiera Michela Guzzon mostra la merce comprata dal truffatore. R.T.
La parrucchiera Michela Guzzon mostra la merce comprata dal truffatore. R.T.

SCHIO.  Lo spray misterioso che annulla le volontà e fa comprare merce contraffatta ad un valore almeno dieci volte superiore a quello reale. A farne le spese una nota titolare di un salone a Schio: Michela Guzzon. Ma sembra che nel mirino siano finiti negozi, saloni e persino bar anche di Santorso, Piovene Rocchette e Malo, dove ieri il truffatore ha colpito di nuovo. 

Una storia che ha dell’incredibile, con protagonista un italiano di 35 - 40 anni, accento meridionale, che si presenta ben vestito al salone della donna, per vendere dei prodotti cosmetici, in particolare, almeno sulla carta, profumi di marca, a metà prezzo a causa della chiusura della sua attività. Parlando e facendo annusare le essenze dei profumi, con una chiacchiera da vero venditore, estrae un ultimo profumo e lo spruzza nel viso della vittima. A Michela si è come annebbiata la mente, sono cadute le barriere difensive e le capacità di reazione. Lo sconosciuto ha continuato con il teatrino dei profumi, che si sono rivelati poi falsi, e con Michela quasi ipnotizzata, ha consegnato al manipolatore 300 euro in contanti per una borsa di prodotti, il cui valore si è rivelato essere forse di qualche decina di euro in totale. «Mi sentivo alterata, ma cosciente. Senza volontà. Mi ha convinta dopo avermi spruzzato addosso qualcosa, ad accettare i profumi che vendeva e a dargli senza alcuna opposizione da parte mia i soldi» continua Michela «mi sento una stupida adesso, anche perché io assolutamente non sono facilmente abbindolabile, ma ero completamente senza alcuna volontà». Il soggetto ha colpito ieri a Malo ed ha tentato di truffare negozianti anche a Piovene Rocchette e Santorso. L'allerta si sta diffondendo sui social. 

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1