Il caso

Anziana muore in casa.Trovata dopo tre giorni

La pensionata trovata morta abitava in via Aste (Foto R.T.)
La pensionata trovata morta abitava in via Aste (Foto R.T.)
La pensionata trovata morta abitava in via Aste (Foto R.T.)
La pensionata trovata morta abitava in via Aste (Foto R.T.)

Non dava notizie di sè, non rispondeva al telefono ai familiari preoccupati. L’hanno trovata morta in casa, deceduta per un malore da tre giorni. Franca Sbalchiero, pensionata di 79 anni, abitava in via Aste a Poleo, vicino all’abitazione della famiglia del veggente Renato Baron, scomparso nel 2004. I parenti hanno dato l’allarme ma quando sono entrati nella sua abitazione hanno trovato il cadavere.
 

Soccorsi inutili. Secondo i sanitari intervenuti il decesso risaliva a 48-72 ore prima. Per entrare i vigili del fuoco, immediatamente allertati, hanno sfondato una finestra ma non hanno potuto fare altro che constatare la presenza di una salma. Sul luogo sono intervenuti anche i carabinieri della stazione di Schio ma non vi sono state indagini in merito: quella della pensionata è stata classificata come morte naturale. Lascia la sorella e alcuni nipoti che le hanno già dato l’ultimo saluto nella chiesa parrocchiale di Poleo.

I vicini, da noi interpellati, alcuni dei quali di origine straniera, la conoscevano poco. La vedevano entrare ed uscire, un saluto frettoloso: «A dire il vero - dice una vicina - mi hanno avvisato solo ieri della sua scomparsa. Non me ne ero nemmeno accorta, come non ho notato i militari quando sono intervenuti sul posto». Un caso, quello di una pensionata che vive sola e non può, nell’emergenza, usufruire di aiuto o soccorso immediato, che non è così isolato in una città la cui popolazione invecchia progressivamente come evidenziano le statistiche.

 

Anziani soli. Quanti sono gli anziani che vivono soli a Schio? Secondo i dati demografici di fine 2021 forniti dal Comune, le famiglie composte da una sola unità a Schio sono 6.662 e sono largamente la maggioranza (a seguire quelle formate da due persone che sono 5.024). Entrando nel dettaglio, i residenti con più di 65 anni che abitano da soli in città sono 2.729, di cui 286 sopra i 90 anni e oltre mille ottantenni. Va però specificato, come fanno sapere dagli uffici comunali, che non necessariamente sono persone sole ma dipende dalla rete di relazioni esistenti con parenti e badanti. Viene fatto l’esempio di una nonna di 102 anni che dalle schede anagrafiche risulta come unica componente della famiglia ma che in verità è assistita da una badante. 
Sempre dai rilievi statistici di fine anno, saltano fuori numeri che balzano all’occhio. A Schio, al 31 dicembre, vivevano 592 ultranovantenni, fra cui 12 centenari. Il record di longevità rimane saldamente nella mani di Lucia Soliman, ovvero nonna Pasquina, ospite dell’istituto La Casa che lo scorso maggio ha tagliato il traguardo dei 110 anni, meritandosi un regalo persino da Al Bano, di cui è grande fan. Circa la metà vivono da soli. La marcia dei super nonni è ripartita dopo la battuta d’arresto del 2020, quando erano passati da 622 a 589, probabilmente a causa anche della pandemia che ha fatto le sue vittime fra gli anziani scledensi. I 622 del 2019 rimangono dunque il dato più elevato ma erano circa la metà solo undici anni prima. 

 

Mauro Sartori - Rubina Tognazzi