Piovene Rocchette

Addio all'assessore
che ha affrontato
il male con il sorriso

.
Cristina Longhi, 53 anni
Cristina Longhi, 53 anni

Piovene Rocchette piange l'assessore Cristina Longhi di 53 anni. L'esponente della giunta, alla quale erano state affidate, tra le altre, le deleghe al sociale, al lavoro, alla famiglia, all'istruzione, è stata sconfitta dal male che la affliggeva da tempo. Conosciuta e apprezzata, Longhi lascia nel dolore le figlie Giorgia e Giada, il marito Franco e quanti le volevano bene.

 

«È stato un onore per me e per i miei collaboratori lavorare con lei - è il ricordo del sindaco Erminio Masero -. Ci ha insegnato cosa significa non mollare mai, cosa significa amare la vita, cosa significa affrontarla col sorriso sulle labbra. Ciao Cristina, ti vogliamo bene». Al momento non è ancora stato deciso a chi saranno affidate le deleghe dell'assessore Longhi. «Per il momento, pensiamo ad accompagnare Cristina nel suo ultimo viaggio - spiega il primo cittadino -. Poi, nelle prossime settimane, prenderò una decisione al riguardo».

 

In queste ore, il profilo Facebook dell'assessore è stato riempito dai messaggi di cordoglio di amici e conoscenti, anche amministratori di comuni vicini come il sindaco di Schio, che con parole struggenti hanno voluto lasciare un pensiero e anche portare il proprio ringraziamento per quanto fatto per la comunità piovenese, dimostrando un attaccamento alla sua figura che va ben al di là del suo ruolo istituzionale. 

Matteo Carollo