CHIUDI
CHIUDI

15.10.2019

Vita da recuperanti svelata da 14 musei

Recuperanti in azione nei siti della Grande guerra in una delle scene cinematografiche di Olmi.  ARCHIVIOLa presentazione della manifestazione che coinvolge 14 musei.  A.F.
Recuperanti in azione nei siti della Grande guerra in una delle scene cinematografiche di Olmi. ARCHIVIOLa presentazione della manifestazione che coinvolge 14 musei. A.F.

Montecchio Maggiore capitale per un giorno dei musei vicentini. Una caccia al tesoro, una tavola rotonda dedicata alla prima guerra mondiale, una mostra sui recuperanti dell’altopiano di Asiago e anche la proiezione del film di Ermanno Olmi. Saranno tanti gli appuntamenti nel prossimo fine settimana dove i protagonisti saranno proprio i musei dal momento che la città castellana ospiterà, per la prima volta, il “Festival Musei Altovincentino”. Saranno 14 i Comuni, che fanno parte della rete, a portare in sala civica corte delle Filande nella città castellana i loro reperti per far conoscere la propria realtà ai visitatori. Oltre a Montecchio saranno appunto presenti le collezioni di Asiago, Lusiana, Malo, Marostica, Monte di Malo, Nove, Roana, Rotzo, Santorso, San Vito di Leguzzano, Schio, Valdagno e Valbrenta. Tutti con un unico obiettivo: portare in un unico luogo un patrimonio diffuso del territorio con la conoscenza del passato che parla di storia, archeologia, tradizioni, lavori artigianali e industriali ma anche di scienza, geologia e paleontologia. «Questo festival annuale itinerante - osserva Roberto Sette, presidente della rete dei Musei Altovicentino - serve a scoprire e conoscere la nostra storia e a sensibilizzare sui temi della cultura e delle tradizioni del Vicentino». Il primo appuntamento è in programma venerdì 18 ottobre con il film “I recuperanti” di Olmi, che verrà proiettato alle 20.30 al cinema San Pietro, in occasione dei 50 anni dell’uscita della pellicola. Introdurrà l’evento Giovanni Dalle Fusine, esperto cultore della storia della Grande Guerra. Domenica 20 ottobre, dalle 10 alle 12.30, nel museo delle Forze Armate 1914-1945 si terrà la tavola rotonda “La salvaguardia della memoria. Archeologia della Grande Guerra tra recupero e tutela”. Dopo i saluti istituzionali, interverranno Claudia Cenci, funzionario archeologo della Soprintendenza archeologia e Giovanni Dalle Fusine. Seguirà una visita guidata alla mostra “I recuperanti di ieri e di oggi”, curata da Stefano Guderzo e aperta fino al 3 novembre. «I musei sono motore e parte integrante dell’attrattività di un territorio - aggiunge il sindaco di Montecchio Maggiore, Gianfranco Trapula -. Questa manifestazione permette di acquisire nuove conoscenze, anche divertendosi, e di scoprire i nostri due musei e anche gli altri della rete museale». Il clou della giornata sarà, domenica 20, in sala civica dalle 14.30 alle 18 con dimostrazioni, laboratori e attività dedicati soprattutto ai bambini e ragazzi. I visitatori, in particolare le famiglie e gli insegnanti, saranno accolti dai referenti ai musei con una rassegna dei loro tesori e la presentazione dei servizi e delle offerte educative, ma anche su eventi e incontri in programma. Nel corso della manifestazione, oltre ai laboratori sarà possibile partecipare a una caccia al tesoro dedicata a Romeo e Giulietta che farà uso dei Qr code, codici utilizzabili attraverso la App per dispositivi mobili “Musei Altovicentino”. Per i partecipanti, hanno spiegato ieri gli organizzatori, saranno messi a disposizione alcuni gadget, ingressi a musei, attività, dvd e, per chi avrà completato correttamente il gioco, un premio a estrazione. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Antonella Fadda
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1