CHIUDI
CHIUDI

16.01.2020 Tags: Brendola

Un finto corriere
tenta di truffare
azienda informatica

Il materiale sequestrato al finto corriere dai carabinieri di Brendola
Il materiale sequestrato al finto corriere dai carabinieri di Brendola

Si presenta in azienda spacciandosi per dipendente della Tnt Corriere Espresso, pronto per ritirare del materiale informatico, ma era un falso. E così i carabinieri hanno denunciato A.D., 40 anni residente a Napoli: dovrà rispondere di tentata truffa, sostituzione di persona, uso di targhe e patente contraffatte.

 

Ad allertare il 112 sono stati i dipendenti della "Attiva spa" di Brendola, azienda specializzata nella commercializzazione di prodotti informatici, soprattutto Apple. Il 40enne, dopo essersi qualificato come dipendente della TNT Corriere Espresso, aveva detto di dover ritirare del materiale per la successiva consegna a terzi.

 

Il furgone del finto corriere a Brendola

 

L’immediato intervento dei militari ha consentito di identificare la persona e, nel corso della perquisizione nel furgone in precedenza noleggiato, di recuperare una patente falsificata, pellicole adesive utilizzate per alterare le lettere ed i numeri della targa, oltre a dei capi di abbigliamento che dovevano essere indossati dall'uomo per eludere il riconoscimento attraverso il sistema di videosorveglianza.

 

Le indagini sono tuttora in corso per accertare se in altre località della provincia si siano verificati altri casi con analogo modus-operandi.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1