CHIUDI
CHIUDI

23.06.2019

Sfonda la casa con il furgone, è grave

Il furgone si è schiantato l’altra notte contro un’abitazione tra la strada provinciale e via Roma.  VIGILI DEL FUOCOI gravi danni provocati all’interno dell’ex negozio al piano terra
Il furgone si è schiantato l’altra notte contro un’abitazione tra la strada provinciale e via Roma. VIGILI DEL FUOCOI gravi danni provocati all’interno dell’ex negozio al piano terra

Si schianta contro una casa con il furgone sfondando la serranda del vecchio negozio di generi alimentari che si trova al piano terra. È successo l’altra notte, intorno alle 2.30, in centro a Sarego, all’incrocio tra la strada provinciale e via Roma nell’area dei lavori per la nuova rotatoria. Secondo le prime ricostruzioni, un vicentino di 38 anni, di cui non sono state rese note le generalità, alla guida di un furgone Opel Vivaro, stava percorrendo la provinciale in direzione di Lonigo quando, all’altezza del rondò, per cause in via di accertamento, ha perso il controllo del mezzo finendo con il muso contro l’edificio. Non è escluso che l’autista sia stato colto da un malore improvviso. Nel violento impatto contro l’edificio è stata divelta la saracinesca dell’ex bottega, compreso il montante che è stato disancorato dal muro in sasso, che è in parte crollato. Ciò ha comportato la necessità di accurate verifiche sulla stabilità dell’edificio. Il conducente del furgone, rimasto ferito nello schianto, è stato soccorso dal personale del Suem 118, accorso con un’ambulanza, e trasportato d’urgenza in codice rosso in ospedale, dove si trova ricoverato. Sul posto, sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Lonigo che hanno messo in sicurezza il mezzo e gli ex locali commerciali dell’edificio abitato al primo piano dall’anziana ex titolare del negozio, rimasta illesa: stava dormendo al momento del botto. Al trambusto si è aggiunta l’apprensione per essere stata avvisata, in piena notte, dai pompieri e dei carabinieri della stazione di Lonigo, che hanno eseguito i rilievi dell’incidente. «Ero a letto da tutta un’altra parte della casa e ho sentito un botto. Lì per lì ho pensato si trattasse di qualcosa avvenuto distante, per cui in realtà non ci ho dato molto peso nell’immediatezza dell’accaduto - racconta la signora Anna Billo, 86 anni, che ha gestito l’alimentari in centro fino a tredici anni fa, proprietaria dell’abitazione soprastante -. Poi mi sono preoccupata e quando ho sentito suonare e battere forte alla porta e ho visto i carabinieri e i pompieri che mi cercavano, allora ho compreso la gravità. Anni fa è successo un altro incidente molto simile a questo. Quella volta era venuto dentro un camion; stavolta un furgone». Le operazioni di soccorso dei vigili del fuoco sono terminate dopo circa un paio d’ore. Il passaggio nella zona interessata dal crollo è stato vietato fino alla conclusione dei lavori di ripristino. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Matteo Guarda
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1