CHIUDI
CHIUDI

08.11.2019

Processo per la Miteni Ora il Comune chiede i danni

Il Comune di Sarego si costituirà parte civile nel processo Miteni. Lo ha annunciato il sindaco, Roberto Castiglion, che di recente ha partecipato con un gruppo di cittadini al “Corteo No Pfas” di Venezia, manifestazione organizzata da Mamme No Pfas e gruppi ambientalisti per sollecitare la Regione a intraprendere la bonifica dell’area in cui sorge lo stabilimento Miteni, alla vigilia del processo contro l’azienda chimica di Trissino produttrice delle sostanze perfluoroalchiliche, attualmente in procedura fallimentare, che vede chiamati a rispondere dell’inquinamento delle falde a vario titolo e in concorso tra loro i vertici delle società proprietarie e controllanti. «Il comune, che è stato tra i più colpiti dall'inquinamento al punto da essere inserito nella cosiddetta “area rossa” dell'emergenza - è spiegato in una nota dell’amministrazione comunale - si costituirà parte civile assieme agli altri componenti del coordinamento dei Comuni contro l'inquinamento da Pfas per ottenere il risarcimento del danno non patrimoniale ed eventualmente anche patrimoniale subito a seguito delle condotte illecite contestate». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

M.G.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1