CHIUDI
CHIUDI

20.10.2019

Palestra senza bagno Ginnastica dimezzata

La nuova palestra di piazza Don Lago a Sarego. GUARDA
La nuova palestra di piazza Don Lago a Sarego. GUARDA

Non si placano le proteste dei genitori degli alunni della primaria di Sarego a causa dei trasferimenti in pullman dei figli alla palestra della media di Meledo per la frequenza dell’ora di motoria. La polemica si è riaccesa con la diffusione da parte della scuola del calendario delle trasferte alle famiglie che, nonostante alcune indicazioni date nei mesi scorsi dall’amministrazione comunale, continueranno per tutto l’anno. «È stato fatto un calendario di motoria per tutte e cinque le classi fino a giugno, che prevede spostamenti in autobus fino a Meledo una volta ogni due settimane, con il risultato che tra arrivare in palestra, scendere dal pullman, cambiarsi le scarpe e iniziare, un quarto d'ora è perso. Crediamo che fare ginnastica almeno una volta alla settimana sia un diritto dei bambini e aspettiamo ancora le risposte del Comune», lamentano alcuni genitori. L’esigenza di spostare le classi della primaria del capoluogo alla palestra della frazione nasce dalla mancanza nel plesso di adeguati spazi dedicati all’insegnamento della materia e dall’assenza di servizi igienici all’interno della nuova palestra realizzata in piazza Don Lago, a poche decine di metri dalla scuola, che sembrava la soluzione al problema. Il bagno più vicino si trova invece agli impianti dei campi da tennis, a una distanza non agevole da raggiungere per un bambino non accompagnato dalla maestra. «Ogni anno ci viene promessa la palestra e la palestra non è mai pronta - precisano i genitori -. Alle mamme quest’estate era stata assicurata la disponibilità di allestire i bagni in palestra per permetterne l'utilizzo da parte dei bambini e delle maestre. Invece non si è mosso niente. E ogni anno è la stessa cosa». Alle perplessità risponde la vicesindaco, Veronica Dalla Pria: «La palestra - spiega - non è ancora aperta per le scuole perché è in corso l’installazione dell’impianto di riscaldamento, che permetterà di usare la struttura anche nei mesi più freddi. Va poi chiarito che i servizi igienici previsti per la palestra sono quelli del campo da tennis, come da nulla osta dell’Ulss al progetto. Inoltre, per usare la nuova palestra, era stata ipotizzata come una soluzione due classi per volta, con una maestra sempre con i bambini e un’altra per accompagnare in bagno al tennis. Ma questa ipotesi deve ancora essere valutata con il nuovo dirigente scolastico, appena insediato. Il calendario diffuso resta valido finché non ci sarà una soluzione migliore». Che potrebbe anche essere diversa. «Per l’anno prossimo - annuncia - è in progetto l’impianto di nuovi servizi igienici a ridosso della palestra: con box fissi e non wc chimici, in area recintata e protetta, così chi è in palestra può servirsene, specie i bimbi». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Matteo Guarda
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1