Brendola

Raid dal collezionista di mezzi militari. Danni agli aerei storici

I danni sono stati provocati nella proprietà di via Rocca dei Vescovi. (Foto I.BER.)
I danni sono stati provocati nella proprietà di via Rocca dei Vescovi. (Foto I.BER.)

Il picnic illegale alla Rocca dei Vescovi finisce con la devastazione di due mezzi militari storici appena sotto al Castello di Brendola, all’interno della proprietà di Giancarlo Marin, presidente dell’associazione che gestisce il Museo delle forze armate di Montecchio. È successo sabato, quando una decina di giovani si sono introdotti nell’area privata e ha poi sfogato la propria rabbia contro le persone che avevano tentato di allontanarli e contro un elicottero e un aereo, causando danni per circa 4.500 euro.

I carabinieri sono riusciti a bloccare 4 vandali, già noti alle forze dell’ordine: H.O. (sono state fornite solamente le loro iniziali), 21 anni, residente a Cornedo; M.A., di 20, che abita a Valdagno; M.R., pure lui di 20 anni, di Arzignano, B.F., 19 anni, di Trissino. I complici hanno invece fatto perdere le loro tracce nei boschi, ma sono in corso le indagini per tentare di identificarli.

Valentino Gonzato