CHIUDI
CHIUDI

13.02.2020 Tags: Montebello Vicentino

Paladini dell’ambiente Mille borracce a scuola

Il presidente Castaman, al centro, i sindaci e gli amministratori.  M.G.
Il presidente Castaman, al centro, i sindaci e gli amministratori. M.G.

Mille borracce di metallo al posto delle bottigliette di plastica, sette kit multimediali per le attività di laboratorio scolastico e l’approfondimento dei temi del rispetto dell’ambiente, cinque erogatori automatici di acqua potabile nelle scuole di Montebello, Zermeghedo e Gambellara e un concorso a premi. Presentato ieri nella sede di Medio Chiampo a Montebello “Acqua in comune”, iniziativa di sensibilizzazione realizzata con i tre Comuni e l’Istituto comprensivo per dire addio alla plastica (bottigliette soprattutto) usa e getta. La società che gestisce il servizio idrico integrato, presieduta da Giuseppe Castaman, ha organizzato e promosso con i sindaci Dino Magnabosco, Luca Albiero e Michele Poli, rispettivamente di Montebello, Zermeghedo e Gambellara, il più importante progetto sul tema a favore delle realtà scolastiche del territorio. Prevista l’installazione nelle scuole primarie e nelle due scuole medie di cinque erogatori dell’acqua, oltre alla distribuzione di mille borracce. L’azione si inserisce in un più ampio progetto educativo che prevede un percorso didattico con le scuole, comprese quelle dell’infanzia, per garantire ad alunni e studenti la conoscenza del ciclo dell’acqua e i principi della salvaguardia dell’ambiente. Grazie alla sinergia con Acquaviva Wt sono stati preparati i kit multimediali di cui gli insegnanti potranno avvalersi per lo svolgimento dell’attività didattica sulla risorsa idrica e il rispetto dell’ambiente. A conclusione del percorso educativo, bambini e ragazzi potranno partecipare al concorso realizzando elaborati grafico-pittorici sui temi affrontati. Il vincitore di ogni scuola riceverà in omaggio un soggiorno di una settimana per tre persone. «Siamo felici di questo progetto con protagonista la scuola - afferma il presidente di Medio Chiampo Castaman -. In questo ente gestore del servizio idrico non possiamo che essere in prima linea sul fronte della sostenibilità con azioni concrete, ma anche ai ragazzi spetta un ruolo fondamentale. I ragazzi potranno infatti diventare volano di scelte sostenibili per tutto il territorio». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

M.G.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1