CHIUDI
CHIUDI

01.10.2019

In auto nella scarpata Tre bimbi ancora gravi

I soccorritori del Suem sul luogo del grave incidente.  ZORDAN
I soccorritori del Suem sul luogo del grave incidente. ZORDAN

Sono ancora in gravi condizioni i tre bambini, uno di 6, uno di 8 e uno di 10 anni - due ricoverati al San Bortolo di Vicenza ed uno all’ospedale di Verona, tutti in prognosi riservata - in seguito all’incidente accaduto domenica pomeriggio in un tratto della strada regionale 11 a Montebello. Erano sul sedile posteriore della Citroen C3 condotta da Christian Vicentini, 42 anni, residente a Ronco all’Adige, in provincia di Verona, poi trasportato all’ospedale con un codice giallo. A bordo della vettura, sul sedile a lato del guidatore, c’era Nicole Zambon, 25 anni, residente ad Albaredo d’Adige, in provincia di Verona: anche lei è stata soccorsa, nell’immediatezza dell’accaduto, dall’ambulanza del Suem 118. È stata ricoverata in codice rosso con prognosi riservata. Il primo a prestare soccorso e a chiedere l’intervento delle ambulanze è stato il sindaco di Chiampo, Matteo Macilotti, che stava transitando sulla Regionale 11 e ha visto la Citroen uscire di strada. L’incidente si è verificato intorno alle 17.20. La C3 stava procedendo in direzione di Verona quando, poco prima della rotatoria Padana, l'auto ha prima invaso la corsia di marcia opposta e poi è finita fuori strada lungo la scarpata che delimita la carreggiata per concludere infine la propria corsa schiantandosi frontalmente contro un muro all'interno di un'area privata appartenente alla ditta “B.M. Carrelli”. Sul posto per i rilievi è intervenuta la polizia locale Vicenza Ovest alla quale spetta anche individuare le cause del sinistro. Non è escluso, data la dinamica dell’incidente, che l’uomo alla guida del mezzo sia stato colto da malore. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

G.Z.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1