CHIUDI
CHIUDI

02.04.2019

Delegato sindacale licenziato in azienda È stato reintegrato

Ferron, Cozza e Bedin.  M.G.
Ferron, Cozza e Bedin. M.G.

Un presidio della Fiom vicentina ieri mattina ha accompagnato l’ingresso al lavoro di Fabio Cozza, delegato sindacale «che era stato licenziato ingiustamente» alla Nidec Asi di Montebello. La vicenda che coinvolge il lavoratore e sindacalista risale a sei mesi fa, nell’ambito di un procedimento collettivo che era stato impugnato davanti al giudice del lavoro. Una ventina di giorni fa la sentenza ha riconosciuto l’illegittimità del licenziamento disponendo il reintegro nel posto di lavoro. Alla manifestazione davanti ai cancelli dello stabilimento vicentino dell’azienda leader mondiale nei sistemi di automazione e di controllo erano presenti il segretario generale di Cgil di Vicenza, Giampaolo Zanni, e la segreteria Fiom provinciale con il segretario generale, Maurizio Ferron, e il responsabile di zona Morgan Prebianca. «Questa è un’altra vittoria dell’articolo 18 - afferma il segretario Fiom Ferron -. Fabio Cozza è un nostro delegato e componente del direttivo Fiom di Vicenza. È stato licenziato nell’ambito di una procedura di licenziamento collettivo ma in realtà il suo è stato un licenziamento discriminatorio perché lasciato a casa in quanto componente del direttivo e della Rsu. Ha fatto ricorso per licenziamento illegittimo e a febbraio è arrivata la sentenza del giudice che gli ha dato ragione. Fabio ha potuto beneficiare dell’articolo 18 prima delle modifiche alla legge. Purtroppo, oggi nel mondo del lavoro ci sono molte persone che non hanno più questa tutela». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Matteo Guarda
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1