CHIUDI
CHIUDI

22.05.2019

Frana, garage in bilico Ordinanza di ripristino

Il garage in bilico per la frana.  I.BER.
Il garage in bilico per la frana. I.BER.

Inagibilità per i due garage e il giardino e grandi teli a coprire il versante ceduto. All’indomani della frana che dalle proprietà Savoiani e Rossi si è staccata portando con sé parte della mura in sasso e del giardino Savoiani, e le fondamenta del garage Rossi, la pioggia ha concesso qualche ora di tregua per consentire ai proprietari di stendere dei grandi teli di nailon sopra il fronte evitando ulteriori problemi con le prossime piogge. «Ci è giunta da parte dei vigili del fuoco la comunicazione dell’inagibilità del garage di Tommaso Rossi e di quello Savoiani – spiega il sindaco Bruno Beltrame che nella mattinata di ieri ha effettuato un nuovo sopralluogo – e siamo in attesa del progetto e del preventivo di spesa per il ripristino e la messa in sicurezza dell’area. I privati dovranno provvedere nel più breve tempo possibile perché la Sp 12 è una strada importante per la viabilità del territorio. La soluzione alternativa sulle vie Dante e Ortigara è emergenziale, non è agevole. Si deve eseguire un consolidamento definitivo, ci sarà un’ordinanza e se i proprietari non potranno effettuare subito il lavoro lo farà il Comune ma i costi saranno addebitati a loro». Le piogge hanno messo a dura prova il territorio, ma «il sistema idraulico ha retto - prosegue Beltrame -. Il Fiumicello si è ingrossato parecchio, ma non ha esondato, come pure gli altri corsi d’acqua. Il bacino del Palù è pieno, ma sotto controllo. I problemi si verificano quando caditoie, fossati e scoline non vengono tenuti adeguatamente puliti: sono interventi che salvano non solo il territorio, ma anche le abitazioni. Come la manutenzione delle mura di contenimento: vanno controllate e ripristinate se cedono». Un altro punto critico si è rivelato un tratto di via Monte Rosso, nella frazione di San Valentino, dove il terreno coltivato non adeguatamente sostenuto è franato sulla strada vicinale di accesso ad alcune abitazioni ostruendola: «Anche in questo caso i proprietari dei campi dovranno ripristinare la mura e ripulire il sedime stradale - chiude Beltrame -. Tenere puliti i corsi d’acqua e fare manutenzione sulle mura di contenimento sono interventi indispensabili per la tutela del territorio e ciascuno deve fare il suo perché non si verifichino danni». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

I.BER.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1