CHIUDI
CHIUDI

18.03.2019

Duemila al Carnevale con inversione di rotta

Uno dei carri presentiIl gruppo della scuola Boscardin sfila per le vie del paese.  I.BER.
Uno dei carri presentiIl gruppo della scuola Boscardin sfila per le vie del paese. I.BER.

Duemila al debutto. La prima edizione del carnevale festeggiato fuori dai tempi canonici nella domenica un po’ nuvolosa di ieri a Brendola ha fatto il pieno. Una decina di carri e sei gruppi a piedi hanno costituto una lunga sfilata di novecento persone e poi i tanti brendolani che l’hanno seguita dai balconi di casa o che hanno raggiunto il corteo. Il “Carnevale DA San Valentino” è l’evoluzione di quello che si svolgeva nella frazione “del cao del là” nei giorni di metà febbraio. Poi le normative stringenti anche sulla messa in sicurezza dei carri hanno minato gli entusiasmi, fino alla svolta. Polisportiva e Pro loco con il nuovo neonato Comitato per il Carnevale hanno curato l’organizzazione, con il patrocinio del Comune. “Invertita” la direzione di marcia, spiegata in quel “da” inserito nel nome, i carri e i gruppi a piedi si sono radunati a San Valentino e hanno raggiunto piazza della Vittoria e poi sono scesi verso gli impianti sportivi. «Gruppi da San Giovanni Ilarione, Chiampo ed Arzignano - spiega entusiasta Giulio Cicolin della Polisportiva – e poi i nostri gruppi a piedi con tanti bambini delle scuole. È andato tutto bene, posso dormire tranquillo». Importante lo spiegamento di forze dell’ordine con la presenza, oltre ai volontari della protezione civile e di Italcaccia, della polizia locale dei Castelli e dei carabinieri della locale stazione. Questi si sono occupati dell’unico momento potenzialmente pericoloso, quando tre ragazzini con un motorino si sono infilati nel corteo. Sono stati fermati e il mezzo sequestrato. «Grande partecipazione e bella festa», commenta il sindaco Beltrame presente con la giunta. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

I.BER.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1