CHIUDI
CHIUDI

17.04.2019

Campionato di scacchi Il podio è per sei scuole

Alcuni in gara al palazzetto.  I.BER.Studentesse in competizione al torneo “Scacchi Scuola”.  BERTOZZO
Alcuni in gara al palazzetto. I.BER.Studentesse in competizione al torneo “Scacchi Scuola”. BERTOZZO

Giovani scacchisti vicentini sul podio alla finale regionale del trofeo Scacchi Scuola che si è svolta a Brendola. La competizione, coordinata dal responsabile regionale della Fsi, Maurizio Tencheni, ha visto la partecipazione di 513 giocatori (217 femmine e 296 maschi), provenienti dalle primarie (138), dalle medie (204) e dalle superiori (171) di istituti del Veneto, dopo le rispettive selezioni provinciali. Divisi in 103 squadre e per categorie a seconda dell’età, gli scacchisti si sono sfidati ai tavoli allestiti al palazzetto dello sport, messo a disposizione dall’Amministrazione comunale e dalla Polisportiva. «Notiamo un aumento molto positivo dei giovani che si dedicano agli scacchi e che grazie alle scuole partecipano al trofeo», è il commento di Tencheni. Anche due anni fa il palasport di Brendola aveva ospitato la fase regionale del trofeo Scacchi Scuola con 434 ragazze e ragazzi in 83 squadre. Quest’anno le scuole vicentine sono riuscite ad accaparrarsi molte medaglie. L’Istituto comprensivo Don Bosco di Monticello Conte Otto ha vinto nella categoria Ragazzi Mista, come pure primo posto anche per l’Istituto Piovene di Vicenza per la categoria Allieve. L’Istituto Trentin di Lonigo secondo per la categoria Juniores Femminili, stesso risultato del liceo Quadri di Vicenza per la categoria Juniores Maschili. Medaglie di bronzo per la scuola Anna Frank di Altavilla nella categoria Primarie Miste e per il Comprensivo Pozza di Lusiana nella categoria Cadette. Queste squadre possono quindi accedere alla finale nazionale del trofeo Scacchi Scuola, dal 9 al 12 maggi a Policoro, in provincia di Matera. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

I.BER.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1