Domenica 24 aprile

"Bomba day" a Montebello: la zona rossa e le indicazioni di sicurezza

Montebello: l'area rossa per il Bomba Day
Montebello: l'area rossa per il Bomba Day
Montebello: l'area rossa per il Bomba Day
Montebello: l'area rossa per il Bomba Day

Si avvicina il bomba day. Ecco le indicazioni di sicurezza per la mattinata di domenica 24 aprile durante le operazioni previste a Montebello. Saranno diverse le fasi per il disinnesco dell'ordigno da 227 chili caduto in località Cason sul finire della seconda guerra mondiale e scoperto durante la bonifica bellica preliminare all'apertura del cantiere per i lavori di realizzazione della nuova linea ferroviaria ad Alta Velocità/Alta Capacità da parte del Consorzio Iricav 2.

Coordinamento Le operazioni saranno coordinate dalla Prefettura e dal Comune dalla sala consiliare in municipio, che sarà la sede del centro operativo. L'area di sicurezza, pari a un raggio di 468 metri dal luogo del ritrovamento, riguarderà 116 residenti che dovranno momentaneamente trasferirsi. Sarà, inoltre, sospesa la circolazione ferroviaria e sarà chiusa la viabilità sulle strade comunali per i tratti che sono compresi nell'area di sicurezza: le vie Frigon, Cason, Gambero, Ai Nardi e Ronchi. La Sr 11 e Sp 500 non saranno invece interessate e potranno quindi continuare ad essere utilizzate normalmente. Alle 6.30 inizierà la disattivazione della rete elettrica. Alle 7 un avviso sonoro ricorderà alla cittadinanza di abbandonare l'area e saranno chiuse le strade d'accesso.

Abitazioni libere I residenti nell'area interdetta avranno l'obbligo di lasciare le abitazioni e uscire dall'area entro le 7.40. Per chi volesse, il Comune ha predisposto un centro di accoglienza agli impianti sportivi. Il disinnesco da parte degli artificieri dell'8° reggimento del Genio guastatori paracadutisti della "Folgore" di Legnago inizierà alle 8 con durata prevista di circa 5 ore. La conclusione, con la possibilità di fare rientro alle abitazioni, sarà segnalata dai volontari della Protezione Civile, sul portale e sui social comunali e tramite servizio sms. Nei giorni scorsi il sindaco Dino Magnabosco e la responsabile comunale dell'area tecnica, Katiuscia Tecchio, hanno suonato i campanelli di tutte le abitazioni delle famiglie che vivono nell'area rossa per consegnare un vademecum dettagliato. Per chi abita nel raggio di 150 metri è obbligatorio applicare il nastro adesivo da pacchi ai vetri delle finestre che vanno lasciate aperte. Per gli altri l'applicazione del nastro ai verti è solo facoltativa.

Abbigliamento Per tutti il consiglio è di indossare un abbigliamento adeguato alle condizioni meteorologiche; portare all'interno dell'abitazione fioriere o vasi pensili sui balconi e sulle terrazze; controllare la chiusura ermetica dei congelatori e dei frigoriferi; controllare la chiusura dei rubinetti dell'acqua; chiudere il rubinetto principale del gas e dei singoli apparecchi; non lasciare oggetti fragili su ripiani o mensole. Prima di accendere le luci all'interno della propria abitazione occorre verificare l'assenza di odore di gas. Se vi fosse odore di gas, bisognerà chiudere immediatamente il rubinetto del contatore, non azionare alcun interruttore elettrico o accendere fiamme e contattare il gestore. Per eventuali richieste di informazioni e segnalazioni è possibile chiamare il numero di telefono cellulare 338 4715717 nell'orario tra le 6.30 e le 17.

Leggi anche
"Bomba day" a Montebello: la zona rossa e le indicazioni di sicurezza

Matteo Guarda