Montecchio Maggiore

Schianto alla Ghisa. Bambina di 6 anni ancora gravissima

La piccola è ricoverata in terapia intensiva all'ospedale di Verona. Alla guida dell'auto c'era la madre.

Rimangono gravissime le condizioni della bimba di 6 anni rimasta coinvolta giovedì nell'incidente avvenuto in via Canova Superiore alla Ghisa di Montecchio. È attualmente ricoverata nel reparto di terapia intensiva neurochirurgica dell'ospedale "Borgo Trento" di Verona ed è tenuta sotto strettissima osservazione a causa delle lesioni riportate in conseguenza al violento urto. La prognosi rimane riservata.

Migliorano, invece, le condizioni della madre, che l'altro pomeriggio era alla guida della Fiat Punto su cui viaggiava anche la bimba. La donna è stata trasportata all'ospedale di Arzignano.

Erano circa le 15 quando la mamma, di 30 anni, residente in zona con tutta la famiglia, stava percorrendo la Sp 246 in direzione Montecchio. Pare - sulla dinamiche di quanto accaduto sta indagando la polizia locale "Dei Castelli" - che improvvisamente la conducente abbia perso il controllo della vettura, sbandando verso destra e urtando un platano. Lo schianto ha fatto girare la vettura su se stessa per poi finire nella corsia opposta.

La piccola, che si trovava nel sedile posteriore, su un apposito seggiolino, nell'urto ha riportato gravi ferite. Ferita, ma in maniera più leggera, la madre. Sul posto, oltre alle pattuglie della polizia locale, sono giunte anche i sanitari con un'ambulanza e poi, viste le gravi condizioni della bambina, con il supporto dell'elicottero che l'ha trasportata a Verona, accompagnata dal padre che, intanto, era arrivato sul luogo dell'incidente giungendo dal posto di lavoro.

Antonella Fadda