CHIUDI
CHIUDI

09.04.2019

Viabilità più sicura Nuovi lavori a Motta

L’assessore Forte con il delegato di Confartigianato Listrani.V.M.
L’assessore Forte con il delegato di Confartigianato Listrani.V.M.

Il cantiere aprirà a maggio a Motta e saranno dei lavori pubblici nuovi che punteranno al miglioramento e alla sicurezza dei cittadini. Anche il Comune di Costabissara potrà usufruire del contributo dato ai Comuni dalla Finanziaria 2019 per gli interventi pubblici. Sono in tutto 70 mila euro i fondi distribuiti ai Comuni tra i 5 e i 10 mila abitanti dalla nuova legge. Un contributo che in virtù del numero di abitanti fa rientrare a pieno titolo anche il Comune di Costabissara nella rosa dei fortunati che hanno diritto al finanziamento. Si tratta di una somma che l’amministrazione ha già chiaro dove impegnare. «Questo finanziamento servirà alla messa in sicurezza della viabilità pedonale e veicolare nella zona di Motta, tra via Kennedy e via Rodolfi –spiega l’assessore ai lavori pubblici, Giovanni Maria Forte-. Nei giorni scorsi ho incontrato i residenti delle due vie per illustrare l’intervento e cogliere eventuali necessità dei frontisti, in modo che i lavori una volta appaltati possano proseguire senza interruzioni e ostacoli». L’intervento messo nero su bianco nel progetto predisposto in tempi record dall’ufficio tecnico comunale è già stato approvato la prima settimana di marzo e prevede un adeguamento dimensionale dei marciapiedi e dei parcheggi esistenti. Ci sarà poi il potenziamento dell’illuminazione pubblica e la messa in sicurezza dell’incrocio in via Kennedy e via Croce con la realizzazione di aiuole spartitraffico e di un nuovo passaggio pedonale rialzato su via De Gasperi. La spesa per l’intero intervento si aggira intorno ai 124 mila euro di cui 70 mila saranno finanziati dal contributo. «Secondo la tempistica data dalla legge finanziaria abbiamo tempi stretti, quindi i lavori partiranno già il 15 maggio –conclude l’assessore Forte-. Soddisfazione è stata espressa dal delegato comunale di Confartigianato Tommaso Listrani. «La nostra associazione si è impegnata per fare in modo che questi soldi siano utilizzati dagli artigiani locali -spiega Listrani-. Mi sono messo in gioco personalmente affinché ogni artigiano lavori nel proprio Comune e sia quindi responsabile di ciò che fa». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Valentina Magnarello
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1