CHIUDI
CHIUDI

06.07.2019

Veterinario scrittore Un inno alla natura attraverso 30 storie

Flavio Carraro mostra il libro. B.C.
Flavio Carraro mostra il libro. B.C.

“Amare la natura, talvolta, aiuta ad amare la vita. Amare la vita, talvolta, aiuta a sorridere”. Veterinario smette il camice e impugna la penna per mettere nero su bianco le proprie esperienze professionali e le proprie emozioni raccontando, con dolcezza e humor, se stesso e gli animali. È uscito in questi giorni “…e le stalle stanno a guardare” il libro scritto da Flavio Carraro, 63 anni, medico veterinario dell’Ulss 7 Pedemontana in pensione da gennaio. La prefazione è curata da Antonio Di Lorenzo, già capo redattore del nostro Giornale; i disegni sono invece di Lucia Zarantonello, figlia del collega veterinario Attilio, mentre la copertina è stata realizzata da Edoardo Zampese, pittore di Zugliano. «Trenta racconti divertenti – spiega l’autore - scritti senza alcuna pretesa letteraria e con l’unico intento di far sorridere ricordando con ironia una vita da veterinario. Nel contempo suggerisco uno spunto di riflessione per un mondo che cambia e tende ad essere dimenticato ma che comunque lascia una traccia indelebile di sottile romanticismo rurale, significativo quanto nostalgico». Non è la prima volta che Flavio Carraro escogita qualcosa di nuovo per divertirsi, far divertire gli altri ma anche per dare una mano a chi ne ha bisogno. Qualche anno fa, con il collega Ivano Scorzato ha scritto la commedia “I quattro moschettieri”, interpretata dai medici veterinari dell’Associazione “La casa dei sogni”. Uno spettacolo esilarante che ha sempre registrato il tutto esaurito, tanto da essere replicato più volte; anche in quell’occasione il ricavato è stato devoluto in beneficenza. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

B.C.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1