CHIUDI
CHIUDI

06.09.2019

Una festa per i 18 anni di Edoardo
piccolo guerriero volato troppo presto

Una foto di Edoardo De Ecclesiis, stroncato da una rara forma di cancro all’età di 16 anni
Una foto di Edoardo De Ecclesiis, stroncato da una rara forma di cancro all’età di 16 anni

TORRI DI QUARTESOLO. «Sarà un modo per ricordare un ragazzo che non c’è più e nello stesso tempo per fare del bene». Trattiene a stento la commozione Luigi De Ecclesiis, mentre parla della festa che ha organizzato in ricordo di suo figlio Edoardo, venuto a mancare alla fine del 2017, a 16 anni, dopo una lunga lotta contro un tumore desmoplastico a piccole cellule rotonde, ovvero una rara forma di cancro ai tessuti molli. Domani sera, sabato 7 settembre, al palavillanova di Torri di Quartesolo, dalle 19.30, parenti, amici, conoscenti e semplici ragazzi del territorio, si stringeranno attorno a papà Luigi, a mamma Chiara e alla sorella Sofia, facendo festa con musica e animazione, e ricordando Edoardo che, proprio sabato, avrebbe compiuto 18 anni.

 

«Mi parlava spesso di quando sarebbe diventato maggiorenne - ricorda Luigi, residente assieme alla famiglia proprio a Torri di Quartesolo -. Credo sia normale per un adolescente non vedere l’ora di avere diciotto anni, che per un ragazzo di quell’età è soprattutto l’anno della patente. Per lui era un traguardo importante, per questo vogliamo festeggiarlo. È un modo sicuramente per ricordare mio figlio e per fare del bene». L’evento, chiamato “Edo Forever 18”, sarà infatti una serata dedicata interamente alla musica, music jam e dj set, ma con fini benefici: i soldi raccolti con le donazioni dei biglietti d’entrata, andranno interamente all’associazione “Team for Children - Vicenza for Children”, per l’acquisto di una “bimbulanza”. «Si tratta di un’ambulanza speciale, fatta su misura per i bambini - continua Luigi, consigliere della onlus berica - Verrà utilizzata soprattutto dalla Croce bianca. È un mezzo costoso, ma contiamo di dare il nostro contributo».

 

La serata vedrà musica più adatta alle famiglie dalle 19.30 fino alle 22, per poi proseguire fino alle 3 di notte con musica dedicata ad un pubblico più giovane. «Anche se con un po’ di dolore, per me è stato importante organizzare questa festa. Purtroppo sabato ci saranno altri due importanti eventi in provincia, ovvero la Festa dei Oto a Vicenza e la Fiera del Soco a Grisignano, che potrebbero richiamare tanti giovani a discapito della nostra serata. Ma non potevo cambiare data, perché mio figlio avrebbe compiuto 18 anni proprio il 7 settembre e io volevo che fosse quello il giorno per la sua festa».

 

Edoardo, per tutti Edo, era chiamato “il piccolo guerriero”. Ed un guerriero, quel ragazzino di appena 16 anni, lo era davvero. Nonostante la debilitazione dovuta alla chemioterapia, Edo non si era mai abbattuto, nemmeno dopo un intervento chirurgico avvenuto nel 2017 che sembrava aver finalmente avuto la meglio sulla malattia, tornata poi prepotentemente poco dopo. A Lerino, frazione di Torri in cui Edoardo viveva, tutti lo ricordano con grande affetto. L’occasione di ricordarlo una volta ancora, si presenterà domani, al palavillanova di Torri, per il suo 18esimo compleanno. • © RIPRODUZIONE RISERVATA 

Marco Marini
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1